19.3 C
Milano
martedì, Agosto 3, 2021

Ultimi post

1989… Taylor o Ryan?

Voto Autore

di Marco Fioravanti

Lo scorso anno la cantautrice pluripremiata Taylor Swift pubblicava il suo album 1989, che risultò poi il suo più grande successo, facendo incetta di premi in ogni dove, l’album più venduto in USA in un periodo in cui di musica non se ne vende – quasi 10 milioni di copie – lei, che aveva (e ha) dichiarato guerra a Spotify, avendo ritirato tutto il suo catalogo dalla piattaforma.

Le canzoni, ormai dimenticato il suo inizio country, sono perlopiù un pop di facile ascolto, canzoni che potrebbero essere cantate da Britney Spears o Katy Perry e nessuno noterebbe la differenza.

Qualche settimana fa succede poi che un bravo cantautore come Ryan Adams pubblica l’intero album 1989 di Taylor Swift, ma con tutte le canzoni riarrangiate e cantate alla sua maniera. E qui scatta l’applauso!

Tutte le canzoni rivivono con un’altra atmosfera, agguantano un’eleganza mai vissuta prima, fanno sognare come quando si guida un auto scoperta sulle strada della California senza pensare al domani.

50514_ppl
Adams non è nuovo a queste iniziative. Ha spesso ricantato brani famosi e nel 2002 fece lo stesso giochetto con un intero album degli Strokes, Is this it.

Non si capisce se Taylor sia lusingata o scocciata da questa situazione, tanto evidenzia la magia di alcuni brani rifatti con altro gusto e mestiere, tanto si potrebbe parlare di omaggio ad un talento, quello della Swift, ormai evidente.

In ogni caso, questa settimana, nelle classifiche americane il disco di Ryan è al 7mo posto, quello di Taylor all’8vo.

[youtube id=”PwmXO0J-PAA”]

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments