Home Zona Giovani CECILIA e il suo album d’esordio “GUEST”

CECILIA e il suo album d’esordio “GUEST”

Giovane artista, Cecilia, che fonde la raffinatezza del suono dell'arpa e l'elettro music. GUEST il suo album d'esordio.

1318
0
SHARE
Voto Autore

di Athos Enrile

Sono sempre affascinato dal lavoro dei giovani, quando riesco a captare l’impegno e la voglia di novità.

Sono altrettanto affascinato dalla sperimentazione, quando si ha la forza e la capacità di farla intersecare con gli standard musicali, fatti di melodia e liriche appropriate.

La torinese Cecilia rilascia il suo primo disco di inediti dal titolo “Guest”, 12 brani suddivisi nella doppia lingua, italiana e inglese.

La peculiarità di Cecilia risiede nel “suo” strumento e nelle modalità di utilizzo, l’arpa.

Se rientra nella marcata tradizione il cantautore che si accompagna alla chitarra o al pianoforte, non ho memoria di un’arpista cantante e autrice, e già questo è stimolante e desta curiosità.

Provo a descrivere in poche righe l’evoluzione di Cecilia.

La sua storia musicale inizia nel 1994 quando, a 5 anni, rimane affascinata da un’arpa vista in TV. Inizia così un percorso che la condurrà al Conservatorio e al diploma conseguente.

La voglia di allargare gli orizzonti personali la porta a Los Angeles, esperienza caratterizzata dalle performance da strada alternate ad esibizioni in locali molto conosciuti.

La sua visione del mondo aumenta grazie ad un breve ma intenso periodo di “vita in mare”, in qualità di performer da crociera, situazione che, come sempre accade quando le culture si incrociano, diventerà fondamentale per lo sviluppo della vena creativa futura.

La scoperta dell’elettronica le apre le porte verso nuovi mondi espressivi, focalizzati sull’utilizzo dell’arpa.

10668979_447390412107816_7402646393506432017_o

Molto intensa la sua attività live che le permette di suscitare interesse, che sfocia, nel 2015, in un paio di progetti di livello internazionale. Firma infatti il tema musicale di 6Bianca, il primo serial teatrale italiano, prodotto dal Teatro Stabile di Torino e Scuola Holden, scritto da Stephen Amidon, e si esibisce in Danimarca con il proprio repertorio di inediti insieme alla compagnia Cantabile2, nello spettacolo Ord mellem rum.

E ora esce “Guest”, pubblicato da QUI BASE LUNA e distribuito da BELIEVE DIGITAL, che Cecilia realizza con l’aiuto di alcuni collaboratori e amici: Bramo, Vincent de l’Orage, Christian “Rico” Tosi e Federico Puppi.

L’arpa, nell’immaginario comune, significa tradizione, cultura, folk e classicità, ma per Cecilia diventa il mezzo migliore per raccontare e raccontarsi. E per osare, per andare oltre le codifiche di tecnici ed esperti, abbraccia l’elettronica, grazie anche all’incontro con il produttore artistico Raffaele “Neda” D’Anello, preludio ad un album che non lascia di certo indifferenti.

Il succo della musica di Cecilia, almeno quello che ho potuto afferrare in “Guest”, è un collante magico, capace di unire le peculiarità dello strumento -la forte tradizione- alla manipolazione controllata dell’elettronica -pop raffinato- da cui esce prepotentemente una vocalità che “prende” all’impatto, in bilico tra Norah Jones ed Elisa, che riesce a condizionare positivamente il feeling da ascolto, sia nella lingua di Albione che in quella madre.

La musica evoca, anche, immagini, e il film che passa davanti agli occhi, fotogramma dopo fotogramma, nel corso dell’ascolto, fa di “Guest” un piccolo movie che propone -e provoca- sentimenti cangianti che sollecitano la memoria, tra spleen ed euforia, poli opposti che contraddistinguono il quotidiano. Cecilia parla delle sue giornate, della sua filosofia di vita, e lo fa in modo sicuramente originale, al di fuori degli stereotipi e del super conosciuto, e il video a seguire, “Snow”, mi pare rappresentativo del mio pensiero e dell’album.

Brava Cecilia, coraggio e talento non ti mancano!

Track list di GUEST

  1. What if I say – intro
  2. Ladies
  3. Snow
  4. Mornings like this
  5. Sei Bianca
  6. Elder tree wine
  7. Aria immobile
  8. Winter Guest
  9. Cave
  10. L’ultima arma
  11. Oman
  12. What if I say -out 

Per ulteriori info sul disco e sull’attuale Tour di Cecilia, consultare il suo SITO

[youtube id=”vBrlU8UZKyA”]

Commento su Faremusic.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here