Home Angolo FANS CREEDENCE CLEARWATER REVIVAL di Corrado John Fogerty e i Creedence Clearwater Revisited: la lite infinita

John Fogerty e i Creedence Clearwater Revisited: la lite infinita

Continuano le battaglie legali tra John Fogerty e i Creedence Clearwater Revisited.

4458
1
SHARE
Voto Autore

di Corrado Salemi
Non si placa il rimpallo di rancori tra gli ex elementi dei Creedence Clearwater Revival, la storica band che con le loro pagine memorabili ha riscritto la storia del Rock.

E’ di venerdì scorso l’ultimo atto, fino a ora, del continuo botta e risposta legale.

John Fogerty, leader e anima della storica band, ha citato in giudizio gli ex compagni Stu Cook e Doug “Cosmo” Clifford (rispettivamente bassista e batterista) nonché la moglie di Tom Fogerty (in qualità di erede) per i mancati pagamenti delle royalties pattuite nel 2011 per l’esecuzione dal vivo dei brani dei Creedence Clearwater Revival, in larghissima parte firmati da John Fogerty.

Ripercorriamo velocemente le tappe di questo burrascoso rapporto.

E’ il 1972 e i Creedence Clearwater Revival annunciamo pubblicamente il loro scioglimento.

CREEDENCE CLEARWATER REVIVALJohn Fogerty intraprende una brillante e longeva carriera da solista, con concerti sold-out ancora oggi in giro per il mondo, a dimostrazione del suo genio creativo ed esecutivo.

Gli altri membri restano ufficialmente in silenzio.

Fino al 1995, anno in cui Stu Cook e Doug “Cosmo” Clifford fondano i Creedence Clearwater Revisited. Inizialmente si tratta di una reunion occasionale, ma poi l’euforia dei palchi li porta a continuare questo progetto.

Arriva il 1997: John Fogerty cita in giudizio i due ex compagni per l’uso improprio del nome, a suo avviso fuorviante e lesivo dei suoi interessi, costringendoli a chiamarsi temporaneamente “Cosmo’s Factory”.
Il giudizio si chiude, però, a favore di Cook e Clifford che possono quindi tornare ad esibirsi con il nome Creedence Clearwater Revisited.

CreedenceNel 2001 la svolta, grazie con un accordo tra le varie parti: il nome “Creedence Clearwater” può essere usato con il beneplacito di John Fogerty, dietro pagamento delle royalties per l’utilizzo dei brani dal vivo. L’accordo è sottoscritto anche da Patricia Fogerty, vedova di Tom fratello maggiore di John.

Nel 2011 i rapporti s’incrinano di nuovo a causa delle esternazioni di John Fogerty in occasione di una sua intervista:
“Avevamo un accordo tra noi, ma tornando indietro a quel giorno non avremmo mai dovuto fare una cosa del genere. Dopo aver visto cosa hanno fatto questi ragazzi, oggi mantengo ancora la stessa opinione: penso che davvero [questo nome, n.d.r] confonde i fans. Utilizzare il nome è una sorta di sacrilegio per ciò in cui abbiamo creduto quando eravamo giovani ragazzi insieme in una band”

john-fogerty-live-may282013-650-43A fine 2014 Cook, Clifford e Patricia Fogerty citano in giudizio John Fogerty per quella frase che, secondo il loro punto di vista, viola l’accordo faticosamente raggiunto nel 2001.

E adesso, a pochi mesi di distanza, John Fogerty sceglie di non soprassedere.

Io attendo la prossima puntata… intanto ripulisco i miei pensieri con la magia della musica che questi nemici-amici hanno concepito.

E voi non fate altrettanto?

[youtube id=”kmrwAW5-5rU&feature=youtu.be”]

Commento su Faremusic.it

1 COMMENT

  1. Beh, senza andare oltre oceano, anche da noi i New Trolls hanno fatto delle belle litigate per l’utilizzo del nome (ed anche per il nome Tritons).
    Pure Le Orme, il cui nome è legalmente detenuto dalla band in cui ormai milita il solo Michi Dei Rossi che ne ha impedito l’utilizzo al gruppo formato dagli ex compagni Aldo Tagliapietra, Tony Pagliuca e Tolo Marton

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here