Home Società e Cultura La Bistecca Europea e i debiti dei commensali Greci

La Bistecca Europea e i debiti dei commensali Greci

La situazione Grecia-Unione Europea raccontata ironicamente con una metafora.

1029
2
SHARE
Voto Autore

di Renato de Rosa
La mia sulla crisi Greca, con annessa metafora.

Famiglia Bremboni
Via dell’Ascesso, 25 Cannate sul Pisolo

Spett. Macelleria Gargozzi
Piazza Santa Cunegonda 12 Cannate Sul Pisolo

Oggetto: Vostra richiesta di pagamento

Gentile Signor Gargozzi, Le scriviamo in relazione alla Vostra richiesta di saldare il nostro debito di € 1315,46 relativo a bistecche, fettine, ossibuchi, salsicce, arrosti ed altri generi alimentari da noi acquistati negli ultimi due anni presso la Vostra spettabile macelleria.

Ammettiamo di avere mangiato la Vostra carne, peraltro buonissima e di ottima qualità, tuttavia riteniamo che la Vostra richiesta di pagamento violi la dignità della nostra famiglia, dato che ci imporrebbe sacrifici che non è nostra intenzione sopportare.

Non ci sembra giusto infatti dover rinunciare a diritti acquisiti, quali le vacanze a Formentera, l’estetista per mia moglie, i telefonini di ultima generazione per i nostri figli e i sigari avana per il nonno.

Tuttavia, essendo persone oneste e democratiche, quest’oggi abbiamo messo ai voti la Vostra richiesta di pagamento.

Io, la mia signora Clotilde, il nonno Uberto e il figlio maggiore Evaristo abbiamo espresso parere contrario, mentre Eulalia, la nostra figlia più piccola – condizionata da pessime letture scolastiche indotte da multinazionali dell’educazione – ha votato a favore, adducendo confusi motivi sull’onore e la dignità.

L’esito è dunque chiaro: la Vostra richiesta di pagamento è stata bocciata dall’80% della popolazione casalinga, per cui consideriamo il nostro debito estinto.

Con l’occasione Le chiediamo di fornirci, per il prossimo sabato, 12 bistecche chianine, 6 chili di costolette di maiale, 24 salsicce, 8 polli e 52 spiedini misti, raccomandandoci per la qualità, dovendo festeggiare l’esito del referendum, ed avendo invitato gli intellettuali del nostro paesello che, con tanta solerzia, hanno sostenuto la nostra causa.

Voglia gradire i miei più distinti saluti.

Remigio Bremboni
Cannate sul Pisolo, 5 luglio 2015

Commento su Faremusic.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here