Home Musica Recensioni Album Fausto Mesolella canta Stefano Benni… ed è magia

Fausto Mesolella canta Stefano Benni… ed è magia

10350
1
SHARE
cantostefano
Voto Autore

 

di Athos Enrile

Concepisco la Musica come atto di piena condivisione.

Quando scopro il luccichio nobile di una colemanite, sfavillante tra tante pietre comuni, cerco di aumentarne la visibilità, provando estremo gusto nel percepire la meraviglia negli occhi del mondo.

Quando un’amica mi ha consigliato, con palese entusiasmo, l’ascolto di un nuovo album, ho capito che sarebbe stato bene darle retta, perché nelle sue parole c’era quella voglia di sharing che ben conosco.

cantostefano

L’album in questione si chiama CantoStefano, ed è il frutto della collaborazione e dell’amicizia del chitarrista Fausto Mesolella, ex componente degli Avion Travel –ma molto di più– e Stefano Benni, scrittore, giornalista, poeta e ancora oltre.

Dodici tracce tra poesia e blues, tra ironia e intimismo, che presentano momenti di alta lirica, in cui si fa fatica a … mantener contegno.

L’album è uscito a fine aprile ed è stato anticipato dal singolo, “Quello che non voglio,  una canzone che Benni scrisse per Fabrizio De Andrè, e che mai fu incisa a causa della scomparsa prematura del cantautore genovese.

E quello che sarebbe diventato un must della produzione Faber passa ora nelle mani, nelle corde e nella voce del Dicitor Cantante Mesolella, che si fa portavoce del messaggio di denuncia di certa immoralità sistemica, che è qualcosa di cui si sente sempre più il bisogno: in fondo è questo l’apporto concreto che può arrivare quando il pensiero si abbina alla musica, e assieme liberano nell’aria la voglia di cambiamento e giustizia.

cantostefano

La giraffa ha il cuore lontano dai pensieri, si è innamorata ieri e ancora non lo sa! (Benni-La Giraffa).

Questo è il rischio, la tarda connessione tra cuore e cervello, la mancata azione a seguito di un buon proposito, l’ignavia o l’accidia diffuse che impediscono ogni tipo di movimento.

E allora… Non disprezzare il poco, il meno, il non abbastanza, l’umile il non visto, il fioco silenzioso… perché quando saranno passati amori e battaglie, nell’ultimo camminare nella spoglia stanza, non resteranno il fuoco e il sublime, il trionfo e la fanfara… un sorso d’acqua, una parola sussurrata, una nota, il poco, il meno, il non abbastanza… (Benni-Non disprezzare).

Brividi nell’ascoltare le parole; emozioni nell’atmosfera unica creata da L’insanguinata di Mesolella, la chitarra dalle mille forme sinuose, in qualunque veste si presenti; malinconia nel realizzare il frastuono della lirica sommessa di Benni, che in poche righe dipinge le nostre vite e disegna il drammaticamente corto passaggio temporale.

E’ la storia di tutti, di Tulipani, di ogni fiore, di ogni essere presente su questa terra, legato ad un ciclo, misero nelle dimensioni, spesso drammatico nei contenuti.

cantostefano


Ghemmà
, stai attento a te, difenditi e lasciati difendere, curati al ritmo del Tango perpendicular, misurandoti con un Van Gogh, cercando il riposo anche se il cuore è ferito (DormiLiù), perché gli addii sono parte di noi (Farewell), e forse ciò che non possiamo ora comprendere si rivelerà come qualcosa di piacevole (La domenica della vita).

Il brano iniziale, Anima, rappresenta la sinossi musicale di un disco toccante.

L’anima, adimensionale, impalpabile, incomprimibile, irriparabile, invisibile e inascoltabile, eppure… il tratto che ci unisce, il comune denominatore delle nostre storie, il bridge tra chi respira e chi subisce le preghiere, lo stimolo alla parola e alla creatività.

Forse non bastano miliardi di parole per rendere giustizia ad un concetto metafisico, che amiamo ridurre a dimensione terrena, e allora viene in nostro aiuto la musica, suonata, cantata, parlata, capace di portarci ad un livello inaspettato, quello che solo le anime sensibili si possono guadagnare, con un po’ di fatica.

Ho ascoltato con attenzione, e giunto in qualche angolo protetto mi sono fermato, ho metabolizzato è ho trovato la serenità.

cantostefano

Tracklist di “CantoStefano”

Anima
Quello che non voglio
La giraffa
Tulipani
Ghemmà
Non disprezzare
Tango perpendicular
L’insanguinata
Van Gogh
DormiLiù
Farewell
La domenica della vita

 

L’album è disponibile su Spotify, su iTunes, sui maggiori store digitali e nei negozi per l’etichetta di Mariella Nava, Suoni dall’Italia.

VIDEO: Fausto Mesolella – Tulipani

cantostefano
Fausto Mesolella – Tulipani

Commento su Faremusic.it

1 COMMENT

  1. It is hard to find your website in google, you need more high authority backlinks and i know where you can get them, just search in google – Mosis’s Tips Outsource The Work

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here