7.7 C
Milano
giovedì, Aprile 2, 2020

Andrà tutto bene, nella speranza che il risveglio ci trovi più umani e grati

Viviamo momenti difficili, costretti da un virus, un'entità quasi invisibile, una semplice sequenza di geni, a cambiare le nostre vite radicalmente, a cambiare le...

Ultimi post

Coronavirus: “Artisti profondi”, artisti in diretta streaming per la città di Fondi da una idea di Virginio

“Artisti profondi, la musica italiana in diretta streaming per la città di Fondi”, un interessante gioco di parole che dà il titolo ad una...

Jack Savoretti e i suoi fan italiani in una canzone per l’Ospedale San Martino di Genova

“Siamo distanti ma uniti, andrà tutto bene e torneremo a cantare” sono alcune delle parole contenute nel bellissimo brano scritto da Jack Savoretti in...

Coronavirus: morto Ellis Marsalis, la leggenda jazz di New Orleans

Il coronavirus si porta via un altro grande artista. Il mondo della musica jazz perde un maestro, un gigante, un mito, Ellis Marsalis, una leggenda...

PEARL JAM ESCONO CON IL NUOVO ALBUM “GIGATON”

I Pearl Jam sono finalmente usciti con l'attesissimo nuovo album “Gigaton” a sette anni da "Lightning Bolt", il primo disco nell’era Trump. Molto spazio...

Fausto Mesolella canta Stefano Benni… ed è magia

Voto Autore

 

di Athos Enrile

Concepisco la Musica come atto di piena condivisione.

Quando scopro il luccichio nobile di una colemanite, sfavillante tra tante pietre comuni, cerco di aumentarne la visibilità, provando estremo gusto nel percepire la meraviglia negli occhi del mondo.

Quando un’amica mi ha consigliato, con palese entusiasmo, l’ascolto di un nuovo album, ho capito che sarebbe stato bene darle retta, perché nelle sue parole c’era quella voglia di sharing che ben conosco.

cantostefano

L’album in questione si chiama CantoStefano, ed è il frutto della collaborazione e dell’amicizia del chitarrista Fausto Mesolella, ex componente degli Avion Travel –ma molto di più– e Stefano Benni, scrittore, giornalista, poeta e ancora oltre.

Dodici tracce tra poesia e blues, tra ironia e intimismo, che presentano momenti di alta lirica, in cui si fa fatica a … mantener contegno.

L’album è uscito a fine aprile ed è stato anticipato dal singolo, “Quello che non voglio,  una canzone che Benni scrisse per Fabrizio De Andrè, e che mai fu incisa a causa della scomparsa prematura del cantautore genovese.

E quello che sarebbe diventato un must della produzione Faber passa ora nelle mani, nelle corde e nella voce del Dicitor Cantante Mesolella, che si fa portavoce del messaggio di denuncia di certa immoralità sistemica, che è qualcosa di cui si sente sempre più il bisogno: in fondo è questo l’apporto concreto che può arrivare quando il pensiero si abbina alla musica, e assieme liberano nell’aria la voglia di cambiamento e giustizia.

cantostefano

La giraffa ha il cuore lontano dai pensieri, si è innamorata ieri e ancora non lo sa! (Benni-La Giraffa).

Questo è il rischio, la tarda connessione tra cuore e cervello, la mancata azione a seguito di un buon proposito, l’ignavia o l’accidia diffuse che impediscono ogni tipo di movimento.

E allora… Non disprezzare il poco, il meno, il non abbastanza, l’umile il non visto, il fioco silenzioso… perché quando saranno passati amori e battaglie, nell’ultimo camminare nella spoglia stanza, non resteranno il fuoco e il sublime, il trionfo e la fanfara… un sorso d’acqua, una parola sussurrata, una nota, il poco, il meno, il non abbastanza… (Benni-Non disprezzare).

Brividi nell’ascoltare le parole; emozioni nell’atmosfera unica creata da L’insanguinata di Mesolella, la chitarra dalle mille forme sinuose, in qualunque veste si presenti; malinconia nel realizzare il frastuono della lirica sommessa di Benni, che in poche righe dipinge le nostre vite e disegna il drammaticamente corto passaggio temporale.

E’ la storia di tutti, di Tulipani, di ogni fiore, di ogni essere presente su questa terra, legato ad un ciclo, misero nelle dimensioni, spesso drammatico nei contenuti.

cantostefano


Ghemmà
, stai attento a te, difenditi e lasciati difendere, curati al ritmo del Tango perpendicular, misurandoti con un Van Gogh, cercando il riposo anche se il cuore è ferito (DormiLiù), perché gli addii sono parte di noi (Farewell), e forse ciò che non possiamo ora comprendere si rivelerà come qualcosa di piacevole (La domenica della vita).

Il brano iniziale, Anima, rappresenta la sinossi musicale di un disco toccante.

L’anima, adimensionale, impalpabile, incomprimibile, irriparabile, invisibile e inascoltabile, eppure… il tratto che ci unisce, il comune denominatore delle nostre storie, il bridge tra chi respira e chi subisce le preghiere, lo stimolo alla parola e alla creatività.

Forse non bastano miliardi di parole per rendere giustizia ad un concetto metafisico, che amiamo ridurre a dimensione terrena, e allora viene in nostro aiuto la musica, suonata, cantata, parlata, capace di portarci ad un livello inaspettato, quello che solo le anime sensibili si possono guadagnare, con un po’ di fatica.

Ho ascoltato con attenzione, e giunto in qualche angolo protetto mi sono fermato, ho metabolizzato è ho trovato la serenità.

cantostefano

Tracklist di “CantoStefano”

Anima
Quello che non voglio
La giraffa
Tulipani
Ghemmà
Non disprezzare
Tango perpendicular
L’insanguinata
Van Gogh
DormiLiù
Farewell
La domenica della vita

 

L’album è disponibile su Spotify, su iTunes, sui maggiori store digitali e nei negozi per l’etichetta di Mariella Nava, Suoni dall’Italia.

VIDEO: Fausto Mesolella – Tulipani

cantostefano
Fausto Mesolella – Tulipani

Latest Posts

Coronavirus: “Artisti profondi”, artisti in diretta streaming per la città di Fondi da una idea di Virginio

“Artisti profondi, la musica italiana in diretta streaming per la città di Fondi”, un interessante gioco di parole che dà il titolo ad una...

Jack Savoretti e i suoi fan italiani in una canzone per l’Ospedale San Martino di Genova

“Siamo distanti ma uniti, andrà tutto bene e torneremo a cantare” sono alcune delle parole contenute nel bellissimo brano scritto da Jack Savoretti in...

Coronavirus: morto Ellis Marsalis, la leggenda jazz di New Orleans

Il coronavirus si porta via un altro grande artista. Il mondo della musica jazz perde un maestro, un gigante, un mito, Ellis Marsalis, una leggenda...

PEARL JAM ESCONO CON IL NUOVO ALBUM “GIGATON”

I Pearl Jam sono finalmente usciti con l'attesissimo nuovo album “Gigaton” a sette anni da "Lightning Bolt", il primo disco nell’era Trump. Molto spazio...

I piu' letti

Mogol non è la musica italiana

di Alberto Salerno Bisognerebbe cominciare a sfatare una sorta di dogma, costruito soprattutto dai media e dalla fantastica collaborazione con Lucio Battisti. Mogol non è la...

Kenny Rogers è morto. Aveva 81 anni

È venuto a mancare all'età di 81 anni Kenny Rogers, un grandissimo artista country statunitense, uno dei cantautori più famosi nel suo genere musicale. Rogers si...

ULTIMO esce con “Peter Pan”, un album che risalta le fragilità dell’uomo

ULTIMO, 22enne romano, mescola canzone d'autore e hip-hop e ama definirsi Cantautorap. . E' appena uscito il nuovo album del giovane artista, dal titolo "PETER PAN"...

Coronavirus: La FIMI chiede di abbassare l’Iva dei dischi – Tutte le uscite discografiche posticipate

Verrebbe da dire che il Coronavirus sia riuscito a “freezare” il mondo intero e renderci tutti, per una volta, abitanti della stessa casa. È...

Analisi del testo “Fin che la barca va”

di Alberto Salerno So che a molti sembrerà strano che io abbia deciso di affrontare l’analisi di questo grande successo di Orietta Berti, scritto da...

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.