Home Società e Cultura Emma Bonino, una lottatrice che sta vincendo

Emma Bonino, una lottatrice che sta vincendo

971
0
SHARE
Voto Autore

di Giuseppe Santoro
Quando qualche tempo fa Emma Bonino dichiarò di avere un cancro e per questo fu costretta a defilarsi momentaneamente da ogni carica politica, pensai che ce l’avrebbe fatta e sarebbe tornata più forte di prima.
Per capire il suo carattere, basterebbe ricordare che Sandro Pertini la definiva “il monello di Montecitorio”.
Non sempre ho condiviso le sue dichiarazioni, per esempio quando attaccò Gino Strada definendo le sue posizioni politiche ambigue o quando più volte ha dimostrato di essere un po’ troppo aperta nei confronti delle guerre.

Emma-Bonino-Strage-Migranti-Mare-Nostrum-770x489

Tante battaglie invece le ho trovate giuste, in primis quella a favore dei diritti umani e civili nel mondo e poi quella sulla legalizzazione della marjuana, vere e proprie lotte politiche, che sono state combattute con una forza d’animo che raramente si è vista in un politico italiano.

All’inizio di quest’anno ha annunciato di doversi sottoporre ad un ciclo di chemioterapia di sei mesi, per cercare di sconfiggere un tumore che l’aveva colpita nel 2014. Da quel momento, anche se non ha mai smesso di farsi vedere in pubblico e continuare le sue attività sociali, non è più stata presa in considerazione per la corsa al Quirinale, nonostante avesse buone chances di essere eletta.

I primi di Maggio però è arrivata una gradita sorpresa all’ex ministro. Ha ricevuto infatti una gentile chiamata da Papa Francesco che l’ha invitata a tenere duro, affermando scherzosamente che “l’erba cattiva non muore mai”. Una telefonata questa, che ha fatto molto piacere alla Bonino e che suona oggi come un augurio molto fortunato. Dall’ultimo bollettino medico infatti, pare che sia sparita ogni evidenza di cancro, con una remissione della malattia avvenuta in tempi molto rapidi.

Ovviamente nei prossimi 12 mesi la situazione andrà tenuta sotto controllo, perché una ricaduta è possibile, soprattutto nei primi tempi. Però, conoscendo lo spirito guerriero dell’ex senatrice, questo non sarà sicuramente un problema per continuare a difendere i suoi ideali e le sue convinzioni.

Tanti auguri allora ad Emma Bonino per quest’importante e “radicale” battaglia per la vita.

SHARE
Previous articleLa poca intelligenza dei testi delle canzoni raccontata da giornali ipocriti
Next articleMika da Fazio presenta il nuovo album “No place in Heaven”- Recensione della puntata
Giuseppe Santoro
Ricco, bello, dolce e simpatico nella vita precedente. In questa invece, nasco a Lecce il 18 luglio del 1989 da una famiglia di professori. Mia madre insegna Lettere in una Scuola Media di provincia e mio padre, adesso pensionato, era insegnante di Educazione Fisica. Dopo il diploma commerciale ho lavorato come impiegato in un Centro di Medicina Nucleare per un anno e mezzo, ma purtroppo in seguito ai tagli alla sanità pugliese, all’inizio del 2011 mi sono ritrovato disoccupato. Nel 2013 ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione e adesso frequento la facoltà Magistrale di Lettere Moderne. Importante è stata per la mia formazione professionale, l’esperienza come responsabile comunicazione e social per il sito Cometiveste.it, di cui sono il fondatore con altri due ragazzi. Canto in una band da due anni e adesso ci stiamo dedicando anche allo sviluppo di alcuni progetti inediti. Ho sempre scritto testi musicali, poesie, ma anche saggi brevi sugli argomenti più disparati e nei miei articoli mi piace osservare la società con occhio critico. Oltre a un’ ipotetica carriera nell’ambito dell’insegnamento, molto difficile visti i tempi che corrono, mi piacerebbe continuare a dedicarmi alla critica musicale e sociale. Non amo molto dire cose ovvie e in generale, non mi piace stare dalla parte del più forte. Da un po’ di tempo collaboro con questo blog che credo stia diventando un punto di riferimento importante per chi ama la musica e i suoi retroscena. Spero di essere all’altezza del compito e poter interessare i lettori a quelle che sono le mie idee e i miei pensieri.

Commento su Faremusic.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here