4.2 C
Milano
domenica, Novembre 28, 2021

Ultimi post

I Cantautori

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

di Enrico Nascimbeni

Non so perche’ mi vengono in mente i ghiaccioli alla menta che sapevano veramente di menta.

Mi viene in mente la scalinata del liceo Classico Beccaria di Milano, dove io, Finardi, Camerini, Donatella Bardi e Claudio Rocchi cantavamo e suonavamo la chitarra per il gusto di farlo.

Erano momenti di gioia vera. Poi io ed Alberto Fortis, seduti su un divanetto della Polygram, pallidi e agitati, aspettavamo il nostro destino che avevamo racchiuso in una cassetta. Poi il caro Nico Papathanassiu, direttore artistico, ci prese. E tutto iniziò…Ma tutto finisce.

Il mestiere del cantautore sta sparendo. Come quello di chi aggiusta gli ombrelli, impaglia le sedie o affila coltelli pedalando. Molti si sono auto mandati in pensione. Altri navigano in acque invisibili. Cioè non vanno in tv e non vengono trasmessi dalle radio. Ho l’impressione che i rapper siano i cantautori del futuro.

Ho amato, amo, questo mestiere, ma non son nato per cantare per gli amici ubriachi L’Avvelenata di Guccini in un qualunque sabato sera…con mogli annesse. Sono nato per il palco. E se il palco -nel senso globale del suo significato – non c’e’ piu’…io non ci sono piu’.

Vendere dischi? Pino Daniele del suo utimo album aveva venduto 1000 copie….Mille copie…Pino Daniele…diavolo porco. E non ho intenzione di prendere lezioni di free style…e’ una questione di dignita’…e di sacco scrotale oramai gonfio e in continua rotazione. Anzi non mi girano nemmeno piu’. Subisco. Ascolto. Ricordo. Scrivo.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.