4.2 C
Milano
domenica, Novembre 28, 2021

Ultimi post

STROMAE torna dopo oltre 5 anni di silenzio con il singolo “SANTÉ”

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

Torna a sorpresa dopo oltre 5 anni di silenzio STROMAE e pubblica oggi in tutti gli store digitali l’inedito “SANTÉ”.

.

STROMAE è tra gli artisti internazionali più amati nel nostro paese dove l’artista belga di origini ruandesi è stato accolto tra il 2013 e il 2014 dal pubblico e dalla critica in modo più che entusiastico festeggiando l’innovativo mix di chanson française e musica elettronica che caratterizza da sempre la sua produzione artistica.

I fan di tutto il mondo possono finalmente tornare ad ascoltare qualcosa di inedito del produttore, cantante, autore, compositore, performer e regista belga STROMAE (il cui nome altro non è che un gioco di parole che arriva dall’inversione sillabica della parola maestro).

Registrato a Bruxelles e prodotto da Mosaert (l’etichetta creativa dietro al progetto Stromae), “Santé”, con un ritmo ispirato ai ritmi popolari colombiani (la Cumbia) con influenze electro, è un tributo alla working class. Un grazie per tutte quelle persone che macinano le loro giornate sempre uguali (mentre gli altri si stanno divertendo) raccontato con una ironia pungente.

stromae

STROMAE era arrivato all’attenzione del grande pubblico nel 2009 grazie alla hit mondiale “alors on danse” (tratta dal disco di debutto “cheese” che ha totalizzato oltre 2.5 miliardi di stream), brano che ha raggiunto la vetta della classifica in 15 paesi.

È nel 2013 però con la pubblicazione del suo secondo album “Racine Carrée” che arriva al successo mondiale totalizzando oltre 5.6 milioni di copie vendute nel mondo. 

Pluripremiato sia nel suo paese che all’estero (4 Victoires de la Musique, 4 NRJ Music Awards e un MTV Europe Music Award) STROMAE ha registrato oltre 250 date sold out in tutto il mondo (è suo uno dei tour europei che ha incassato di più di sempre) tra cui la partecipazione al Coachella, al Lollapalooza e un indimenticabile concerto al Madison Square Garden nel 2015 (è stato il primo artista ad aver mai tenuto un concerto al Madison Square Garden con un repertorio interamente in francese).

stromae

Stromae non è, come dicevamo, solo un artista e performer ma ha trovato in mosaert, la label da lui fondata, un luogo dove far esplodere la sua arte producendo e dirigendo progetti come video musicali (tra cui Billie Eilish, MajorLazer, Dua Lipa, Yaël Naim e Orelsan), linee di abbigliamento e abiti di scena.

La musica di STROMAE non ha mai avuto un momento di oblio come dimostra il successo ottenuto quest’anno da “Alors on danse” su Tik Tok dove oltre 4.6 milioni di video sono stati creati questa estate utilizzando questo brano (che è nella top5 dei brani più utilizzati su Tik Tok con 7 miliardi di view). Questo successo ha riportato il brano anche nelle classifiche digitali di paesi come Germania, Paesi Bassi, Svizzera, Austria, Arabia Saudita, UEA con un aumento di oltre il +127% di stream e +39.5% nuovi ascoltatori su Spotify e +49% view su Youtube.

stromae

Il rapporto tra STROMAE e l’ITALIA è davvero unico. 


Fin dal primo annuncio, nel luglio 2013, dell’uscita del singolo “PAPAOUTAI
il pubblico e i media italiani hanno apprezzato questo incredibile artista. Il successo del successivo singolo “Formidablee del disco “racine carrée” (un disco che racchiudeva influenze nord africane come nel brano “Ave cesaria” dedicato alla cantante capoverdiana Cesária Évora, French touch come nella toccante “Papaoutai” sull’assenza dei padri e canzoni politiche di protesta come l’inequivocabile “Bâtard” e successi come “Tous Les Mêmesnell’autunno dello stesso anno non hanno fatto altro che confermare il talento e l’unicità di questo trentenne belga chiamato a raccogliere l’eredità di artisti come Charles Aznavour e Jacques  Brel.

La sua esibizione al Festival di Sanremo nel 2014 ha lasciato il segno sia per l’incredibile capacità interpretativa che per il messaggio di cui è stato portatore su quel palco.

Quel palco ha portato sicuramente molta fortuna a STROMAE che pochi giorni dopo ha segnato un assoluto record nel nostro paese: STROMAE e il suo album “Racine Carrée” sono arrivati nel marzo 2014 al primo posto della classifica degli album più venduti in Italia (fonte GFK Retail & Tecnology), un risultato straordinario per un artista e un album che fino a qualche settimana prima in pochi conoscevano. Come dicevamo un vero e proprio record assoluto dato che non era mai accaduto nella storia delle vendite degli album in Italia che un disco interamente in lingua francese arrivasse a conquistare la vetta della nostra classifica.

Ieri come oggi STROMAE parla alla e della sua generazione come nessun altro, lo fa perché conosce il dolore della periferia e della vita senza un soldo.

Lui, orfano di padre ucciso nel genocidio ruandese e cresciuto dalla madre fiamminga nella periferia di Bruxelles, ha nelle vene sangue meticcio che trova forma nelle sue musiche e nei suoi testi.

Nella musica di STROMAE si fondano insieme la chanson Française, il suono dell’hip hop e dell’electrodance, le percussioni africane e le melodie più romantiche, il tutto accompagnato da testi che raccontano storie di migliaia di meticci della sua città (Bruxelles), storie d’emigrazione, povertà, colonie, differenze, storie di ieri e di oggi, utilizzando un linguaggio sempre curato e lontano da certe sguaiatezze hip-hop.

stromae

Stromae (pseudonimo di Paul Van Haver) ha studiato cinema specializzandosi poi come ingegnere del suono comprendendo fin da subito che sul web non esiste musica senza immagini (e viceversa). Studia mainstream ma si autoproduce.  Ama la musica ma sa usare internet per farsi conoscere diventando una “YouTube star” prima che YouTube creasse delle star. Proprio su YouTube le sue “lezioni”, piccoli sketch comici in cui racconta l’idea delle sue canzoni, sono diventate un culto.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.