11.3 C
Milano
giovedì, Aprile 2, 2020

#IoRestoACasa, l’accorato appello che arriva anche dagli artisti

E’ partito in sordina, come un’iniziativa di pochi, l'appello #IoRestoACasa. Ma in breve tempo si è estesa a numerosi artisti, cantanti, star della televisione...

Ultimi post

Coronavirus: morto Ellis Marsalis, la leggenda jazz di New Orleans

Il coronavirus si porta via un altro grande artista. Il mondo della musica jazz perde un maestro, un gigante, un mito, Ellis Marsalis, una leggenda...

PEARL JAM ESCONO CON IL NUOVO ALBUM “GIGATON”

I Pearl Jam sono finalmente usciti con l'attesissimo nuovo album “Gigaton” a sette anni da "Lightning Bolt", il primo disco nell’era Trump. Molto spazio...

Alessandra Amoroso e Emma su Rai 3 per “7 donne – AcCanto a te”

Dopo il primo dei 7 appuntamenti live di "7 donne - AcCanto a te", in compagnia di Fiorella Mannoia, si prosegue giovedì 2 aprile con il...

Jay Kay dei Jamiroquai in quarantena rifà Bowie: “Let’s Dance” diventa “Lockdown”

Jay Kay sdrammatizza la quarantena con una ironica cover di "Let's Dance" di Bowie che diventa "Lockdown". Anche Jay Kay dei Jamiroquai è come tutti in casa, per...

SIAE: 314 artisti e professionisti della musica italiana all’estero grazie a Italia Music Export

Voto Utenti
[Total: 0 Average: 0]

Sono passati due anni dal lancio di Italia Music Export, e SIAE fa un primo bilancio dell’impatto che il suo ufficio per l’export della musica italiana ha avuto sull’industria nazionale.

I numeri parlano da soli: 248 autori e musicisti hanno ricevuto supporto economico per tour e showcase festival all’estero, mentre 66 professionisti (editori, discografici e non solo) hanno ricevuto rimborsi spese per i propri viaggi di lavoro fuori confine. Un totale di più di 240.000€ distribuito tra 314 beneficiari che hanno potuto lavorare per esportare la musica italiana con una marcia in più.

Ma il supporto fornito dall’ufficio SIAE non è solo di natura economica: infatti, più di 400 artisti e operatori hanno ricevuto formazione e assistenza personalizzata sulle loro strategie di internazionalizzazione, un lavoro minuzioso e continuativo per garantire a tutti informazioni approfondite sui mercati internazionali e contatti utili, senza i quali sarebbe impossibile supportare l’export musicale italiano in maniera sistematica.

Tutti i numeri e le statistiche sono state raccolte in un mini-sito interattivo (raggiungibile all’indirizzo italiamusicexport.com/report/) dal quale è possibile anche scaricare l’intera analisi in pdf.

Il supporto economico e i bandi per il 2020

Uno dei principali strumenti forniti da Italia Music Export è il supporto economico per suonare e lavorare all’estero. Ogni anno l’ufficio SIAE mette a disposizione 4 canali per ricevere i finanziamenti: la Call Artisti, che finanzia concerti e tour all’estero, la Call Operatori e la Call Editori, che finanziano i viaggi nel mondo dei professionisti della musica italiana, e il Supporto Showcase, un rimborso spese dedicato agli artisti che vengono selezionati per esibirsi presso gli showcase festival, concerti speciali il cui pubblico è formato da addetti ai lavori.
I bandi per il 2020 sono già online all’indirizzo italiamusicexport.com/finanziamenti, e hanno scadenza quadrimestrale. La prossima deadline per partecipare è il 14 Febbraio per tutte le attività svolte tra Gennaio e Aprile 2020.

Promozione, formazione, supporto strategico

Il supporto economico non è però l’unica forma di aiuto fornita da SIAE all’export dell’industria musicale italiana. L’ufficio Italia Music Export fornisce infatti informazioni e assistenza strategica personalizzata per poter approcciare i mercati stranieri, formazione a musicisti e addetti ai lavori (attraverso l’organizzazione di corsi e workshop mirati), opportunità di scambio internazionale (sessioni di matchmaking tra professionisti italiani e stranieri, sessioni di scrittura tra autori italiani e stranieri), agevolazioni e sconti per partecipare alle principali fiere internazionali e infine promozione: sul sito ufficiale dell’Italia Music Export è presente un magazine sulla musica italiana in lingua inglese, con contenuti che vengono inviati settimanalmente a centinaia di giornalisti internazionali. Infine, l’ufficio SIAE organizza showcase di musica italiana nei principali eventi musicali internazionali e ingaggia uffici stampa stranieri per garantire la massima esposizione alla nostra musica.

Cosa ne pensano gli artisti

Un anno dopo l’uscita del nostro disco abbiamo ricevuto il finanziamento da Italia Music Export per fare 11 concerti in tutta la Francia, facendo letteralmente il giro del paese. Senza un sostegno del genere sarebbe stato molto più complesso. La cosa che ci ha colpito molto poi è stato notare come la burocrazia sia stata resa snella. Non ce lo aspettavamo da SIAE.” – Aquarama 

Credo che fosse veramente l’ora che esistesse una struttura in sostegno alla musica italiana da esportazione come l’Italia Music Export di SIAE. I costi da sostenere quando si porta avanti un progetto musicale sono molti e di vario genere, quindi è bello che finalmente ci sia un fondo a disposizione degli artisti per i tour e gli showcase. L’altra cosa bella è che mi sembra che l’Italia Music Export stia piano piano mettendo le radici in vari festival europei e non, in modo da poter dare spazio ai musicisti italiani in contesti validi all’estero.” – Birthh 

Riteniamo che il lavoro di Italia Music Export SIAE sia assolutamente eccezionale, si tratta di fatto di una delle prime organizzazioni che si occupano di export musicale in Italia, un servizio che tutti i professionisti del settore attendevano da decenni per varcare i nostri confini e far conoscere (finalmente) la nostra musica e cultura all’estero.”  – Ilaria Graziano & Francesco Forni

Latest Posts

Coronavirus: morto Ellis Marsalis, la leggenda jazz di New Orleans

Il coronavirus si porta via un altro grande artista. Il mondo della musica jazz perde un maestro, un gigante, un mito, Ellis Marsalis, una leggenda...

PEARL JAM ESCONO CON IL NUOVO ALBUM “GIGATON”

I Pearl Jam sono finalmente usciti con l'attesissimo nuovo album “Gigaton” a sette anni da "Lightning Bolt", il primo disco nell’era Trump. Molto spazio...

Alessandra Amoroso e Emma su Rai 3 per “7 donne – AcCanto a te”

Dopo il primo dei 7 appuntamenti live di "7 donne - AcCanto a te", in compagnia di Fiorella Mannoia, si prosegue giovedì 2 aprile con il...

Jay Kay dei Jamiroquai in quarantena rifà Bowie: “Let’s Dance” diventa “Lockdown”

Jay Kay sdrammatizza la quarantena con una ironica cover di "Let's Dance" di Bowie che diventa "Lockdown". Anche Jay Kay dei Jamiroquai è come tutti in casa, per...

I piu' letti

Analisi Fiori Rosa Fiori Di Pesco

di  Alberto Salerno Prima di passare all’analisi del testo, voglio darvi qualche notizia tecnica sulla realizzazione della canzone. Bè, ovviamente Lucio Battisti, voce e chitarra acustica, Franco...

Michele Mondella … il più grande di tutti

Michele Mondella l'ho rivisto in un’intervista di Red Ronnie fatta il 4 marzo di tre anni fa in casa di Lucio. . In quella casa non...

Azzurro il viaggio all’incontrario di Conte

di Alberto Salerno Credo di essermi innamorato di Azzurro fin dalla prima volta che la udii, da un juke-box, al mare: era l'estate del 1968 e...

Analisi: Il Nostro Caro Angelo

di  Alberto Salerno E’ stato lo stesso Mogol a dichiarare, all’epoca, forse non rendendolo troppo noto, che questo testo è un vero e proprio attacco alla...

Jay Kay dei Jamiroquai in quarantena rifà Bowie: “Let’s Dance” diventa “Lockdown”

Jay Kay sdrammatizza la quarantena con una ironica cover di "Let's Dance" di Bowie che diventa "Lockdown". Anche Jay Kay dei Jamiroquai è come tutti in casa, per...

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.