30.3 C
Milano
lunedì, Giugno 14, 2021

Ultimi post

Swanz the lonely cat: “Covers on my bed, stones in my pillow”, un viaggio musicale a stelle e strisce- RECENSIONE

Voto Autore

di Luca Viviani 

Swanz the lonely cat  è un “viaggio in solitaria” di Luca Andriolo, leader dei Dead Cat In A Bag… e già qui, è roba da giramenti di testa, con la sua espressione di anarchia artistica e di giochi di suggestioni e parole.

Ma parlavamo di viaggio: il suo “Covers on my bed, stones in my pillow”, è un lungo peregrinare nella storia della musica con  particolare attenzione al grande cantautorato americano.

Luca fa una scelta del tutto personale, riproponendo, come afferma lui stesso, alcune canzoni che avrebbe voluto scrivere. Quindi, sì, si tratta di un album composto di sole cover, ma questa cosa non tragga in inganno, perché qua si resuscitano i morti, si abbattono steccati, si affievolisce il tempo, si incendiano gli abiti del passato rivestendolo di sana pianta.

Qui, siamo dalle parti dei terreni scoscesi già percorsi da Nick Cave o Johnny Cash, pendii frastagliati e pericolosi resi agevoli da una voce che ha una varietà di timbriche che si innamorano di blues e che il blues rivomitano donandogli nuovi colori.

Swanz The

Tutti i brani proposti costituiscono l’ossatura della musica americana e vedono l’anima di Bob Dylan, Kris Kristoferson, Hank Williams, Buddy Holly a dettarne il ritmo. Ma c’è spazio anche per John Cale e la sua “Thoughtless kind”, per una “Love me tender” che lì per lì sembra sbatterti in faccia Cave, ma che poi scopri meno cupa e desolata rispetto allo stile dell’artista australiano, raccontando con rispetto il mondo più intimo del re Presley; o per la sorprendente e emozionante elaborazione di “Eternal” dei Joy Division.

Insomma, un album unico, che vale la pena ascoltare anche solo per la forza interpretativa di Swanz, un album che è fatto di terra e di polvere, sorretto da pochi strumenti ben dosati e quasi tutti suonati dal titolare, registrato in casa ma dal forte sapore internazionale. Non lasciatevelo scappare.

Swanz the

TRACKLIST – Swanz the lonely cat – “Covers on my bed, stones in my pillow”

Love me tender
Wayfaring Stranger
Peggy Sue got Married
The Eternal
All along the Watchtower
Lovers
Thoughtless Kind
A Mother’s Last Words to Her Son
For the Good Times
Cold Cold Heart

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments