17.1 C
Milano
sabato, Giugno 6, 2020

Lady Gaga e Ariana Grande insieme nel singolo “Rain on me” – ASCOLTA BRANO

"Rain on me" è il nuovo singolo di Lady Gaga cantato in duetto con Ariana Grande. Il brano è estratto da "Chromatica", nuovo album dell'artista

Ultimi post

MAX PEZZALI E LO STATO SOCIALE presentano la superband DPCM SQUAD

DPCM SQUAD è una superband nata durante la quarantena. Lo Stato Sociale ha composto per Max Pezzali una nuova canzone, "Una canzone come gli 883"

Coronavirus: morto a 34 anni Chris Trousdale, voce della boyband Dream Street

Chris Trousdale, ex voce della boyband Dream Street, è venuto a mancare ad appena 34 anni. A darne l'annuncio è stata la sua manager, Amanda Stephan

EMERGENZA CORONAVIRUS: AL VIA LE DOMANDE PER IL SOSTEGNO DEL MIBACT AGLI AUTORI, AGLI ARTISTI E AI MANDATARI

La SIAE ha avvisato i suoi associati che, a seguito emergenza Coronavirus, si possono scaricare i moduli per richiedere aiuti economici

Kareem Abdul-Jabbar: “Il razzismo in America è come la polvere nell’aria, sembra invisibile, ma ti sta soffocando”

Per la rubrica “Scritto da Voi” abbiamo scelto un articolo, pubblicato sul Los Angeles Times, del campione di basket Kareem Abdul-Jabbar in cui spiega il razzismo in America

IO LI CONOSCEVO BENE

Voto Autore

di Marco Fioravanti

Sulle pagine del nostro come di altri giornali, si celebrano spesso i traguardi raggiunti, i successi ottenuti, i tanti premi vinti. Un vanto, un risultato memorabile. La carriera di un cantante e di un attore è fatta anche di questo, oltre al coinvolgimento emotivo nel recitare o nell’interpretare una canzone.

Ma oggi volevo parlare non dei primi in classifica. Volevo per un secondo ricordare i tanti che purtroppo non riescono mai ad arrivare al posto giusto, nel momento giusto, con le persone giuste. Nei concorsi canori, nei provini cinematografici si vedono tanti e tanti che continuano imperterriti a tentare, sempre, e ad ogni sconfitta hanno eternamente qualche scusa: Non mi sentivo bene, il brano non era giusto per me, in giuria non capiscono niente…non sono raccomandato!

Molti ragazzi e ragazze provano e provano in continuazione, cercano il loro “posto al sole”, e nell’attesa si adattano un po’ a tutto, sperando che l’ennesimo piccolo lavoro possa aprirgli chissà quale strada per il successo.

Un po’ come in “Io la conoscevo bene”, crudo ma bellissimo film di Antonio Pietrangeli sulla ricerca spasmodica del successo da parte dell’ennesima attricetta di periferia (una straordinaria Sandrelli), che viene letteralmente mangiata dalla Roma di Cinecittà degli anni ’60.

Quando alla Stazione di Milano o di Roma si vedono ragazzi con le chitarre a tracolla o bellissime ragazze con gli sguardi persi nella folla che li travolge, penso sempre al loro futuro, incerto e misterioso. Diventeranno delle star o graviteranno sempre intorno al mondo dello spettacolo, senza mai davvero entrarci da protagonisti? Qualcuno dice “Crederci sempre, arrendersi mai!”. Ma è davvero dura, le porte in faccia dopo un po’ cominciano a far davvero troppo male. Forse non tutti hanno il talento necessario per farcela, ma la mediocrità che aleggia in televisione, negli ultimi anni, non aiuta certo a placare i sogni di gloria anche di chi non ha proprio tutte le carte in regola per sfondare.

In bocca al lupo a tutti, ma ricordiamoci, che ogni tanto il lupo può essere molto cattivo e portarti dentro al bosco, senza più ritorno.

[youtube id=”rp3YUtpUEq8″]

Latest Posts

MAX PEZZALI E LO STATO SOCIALE presentano la superband DPCM SQUAD

DPCM SQUAD è una superband nata durante la quarantena. Lo Stato Sociale ha composto per Max Pezzali una nuova canzone, "Una canzone come gli 883"

Coronavirus: morto a 34 anni Chris Trousdale, voce della boyband Dream Street

Chris Trousdale, ex voce della boyband Dream Street, è venuto a mancare ad appena 34 anni. A darne l'annuncio è stata la sua manager, Amanda Stephan

EMERGENZA CORONAVIRUS: AL VIA LE DOMANDE PER IL SOSTEGNO DEL MIBACT AGLI AUTORI, AGLI ARTISTI E AI MANDATARI

La SIAE ha avvisato i suoi associati che, a seguito emergenza Coronavirus, si possono scaricare i moduli per richiedere aiuti economici

Kareem Abdul-Jabbar: “Il razzismo in America è come la polvere nell’aria, sembra invisibile, ma ti sta soffocando”

Per la rubrica “Scritto da Voi” abbiamo scelto un articolo, pubblicato sul Los Angeles Times, del campione di basket Kareem Abdul-Jabbar in cui spiega il razzismo in America

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.