Home Authors Posts by Michele Caccamo

Michele Caccamo

Michele Caccamo
71 POSTS 0 COMMENTS
Poeta drammaturgo e scrittore. Pubblicato e tradotto all'estero, conosciuto nel mondo arabo come il Poeta della fratellanza: per la sua attenzione all'integrazione e il suo impegno letterario nell'incontro tra popoli e religioni. È anche autore di testi di canzoni. Ha pubblicato finora sedici volumi di narrativa e poesia

E allora, allora, ammazzateci tutti – La profezia di Venditti

di Michele Caccamo E via, ancora via: più svelti o saremo rospi che tremano; saremo tanti nani braccati e messi alla porta. E via, ancora via:...

La spina nel fianco, con Eugenio Bennato

di Michele Caccamo Ci sono le anime chiassose, e un tamburo che indurisce l’aria. Torna adesso fuori, in questa parte disperata del Sud, la ruggine...

Le vite nuziali di Enrico Ruggeri

di Michele Caccamo Il mare vuoto sa essere un’ansia senza limite, ha le stesse bruciature della notte. A pensarci anche questa libertà mi è nemica: buona...

L’Epoca che respira, con Mariella Nava

di Michele Caccamo Perché il pop ha bisogno di un trionfo d’oro, dopo l’avvenuta scadenza. E sembra questa volta vi sia un nuovo nido di...

Locasciulli e le cento vite comuniste: “Piccoli Cambiamenti” per una Rivoluzione

di Michele Caccamo Piccoli cambiamenti per una Rivoluzione «dove andiamo?», «non lo so, ma dobbiamo andare»* E i pistoni dell’auto saltano fuori dalle fasce. Come volessero fuggire...

Manchester, Saffie Rose: Ero piccola come le mie unghie

di Michele Caccamo Ero piccola come le mie unghie. Sotto a quel palco, a Manchester, ero un uccellino, e mi perdevo davanti a quei due metri...

“Mare dentro” di Bungaro è l’alba dell’allodola – Un’opera musicale felice...

di Michele Caccamo I pesci con le ali sfiorano la proda sabbiosa, e si girano sui fianchi e volano come farfalle. Poi si rituffano nelle...

Il primo maggio, come un banco al mercato

di Michele Caccamo Vi ho trovato, sotto al palco, migliaia di nani persi a saltellare: come volessero infilare ognuno una cruna d’ago. Eppure io lo speravo...

Chiara e le fate – RECENSIONE dell’album “Nessun Posto è Casa...

di Michele Caccamo E si cade in un’illuminata freschezza: come se a guidarci fossero i passi di una bambina, e le sue fate che rilucono dall’alto. Qui...

Napoli ha le ferite che soffiano musica

di Michele Caccamo Appaiono dai bassifondi: come arrivassero dalla camera delle fiammelle o dal cilindro della magia. E i ritmi diversi sembrano capaci di disperdere...

Per le mie spine. Adieu, mes amour

di Michele Caccamo Se avessi in un fascio i ricordi li terrei in alto fino a stancarmi la mano. Se non li avessi visti andare...

Pietra a metà: Montercorvino canta Pino Daniele

di Michele Caccamo Pietra a metà. Ovvero, l’alta meraviglia della Montecorvino All’infuori degli attimi presenti, per non sentire quell’assenza, Pietra ha aperto la sua visione: quell’istantanea...

Per Luigi Tenco il lavatoio di Sanremo

di Michele Caccamo Dio, messo così lontano, continuava a baciarlo. Come si fa con i bambini quando hanno uno spavento. E si è apprestato a...

Giovanni Baglioni, e le dieci dita

di Michele Caccamo Nella cassa di quella chitarra potrebbe esserci la cavalleria delle losche cantine o anche l’anima degli esseri nuovi che risorgono. Giovanni Baglioni si...

A Giancarlo Bigazzi, che ha fatto a nuovo i nostri cuori

di Michele Caccamo Fioccano i vocaboli a coriandoli, come fossero girandole; come fossero stati messi sull’asse della porta per aprirci il giorno buono. E con...

Nisa e Carosone come la storia della mia vita

di Michele Caccamo Le foglie degli ulivi avevano la forza dei mattini. E mio padre ci perdeva l’esistenza su quegli alberi, fino al tramonto del...

Il filosofo del Tabarin: Paolo Conte e i suoi ottanta anni.

di Michele Caccamo Immaginandomi, negli ottant’anni di Paolo Conte. Il fumo girava a fasci dentro al tabarin. I bevitori stavano seduti ai tavoli come fossero soldati...

Dio vorrei: proposte per il nuovo anno

di Michele Caccamo Proposte per il nuovo anno. Vorrei raccogliere i frammenti dei miei ossicini portati al rogo, per poi far tacere per sempre chi non...

Gesù non nascere

di Michele Caccamo Gesù, non nascere. Non ci troveresti. Le ali di Lucifero hanno colmato di buio la nostra terra; hanno avvilito il cielo e...

Gaio Chiocchio quella sera non pianse

di Michele Caccamo Gaio Chiocchio ha camminato la sua vita a culo indietro, come volesse tornare verso l’origine: e infilarsi di nuovo nelle acque della...

I piloti delle stragi – A Nizza, a Berlino. O ad...

di Michele Caccamo   I cristiani hanno i piedi nella palude, e ogni suolo è davvero poco. C’è una nuova morte che li inchioda alla croce, che...

Dio è un’interconnessione operosa… o la supplica di un Cristiano

di Michele Caccamo   Fratello mio, ciò che è tuo mi appartiene, perché proviene dalla pianta dell’unisono; perché anche io l’ho, nel mio futuro probabile, la tua...

Quell’onda forte, dentro al cuore di Mango

di Michele Caccamo Allungo la mia mano. Come dovesse attraversare uno specchio magico; la spingo, forse per fedeltà religiosa. E sento che dall’altra parte hanno dato...

La solitudine delle anime pure -Sullo svantaggio e presunte normo doti...

di Michele Caccamo   E accade che d’improvviso si salga sulla nave nera, e poi si finisca anche nelle budella che si rivoltano negli uomini. Specie quando...

Fiocchi di mani ad Aleppo, per Anas Basha

di Michele Caccamo E i civili morti dicono che dalle tombe neanche si sente, il rumore degli aerei. Che sotto terra non riluce per niente la...