Home Il Jazz 360° Andrea Dessì cavalca l’onda lunga di “Non vivo più senza te” con...

Andrea Dessì cavalca l’onda lunga di “Non vivo più senza te” con la sua versione jazz

Andrea Dessì, chitarrista bolognese, ha pubblicato la versione latin-jazz del celebre brano scritto assieme a Biagio Antonacci.

228
0
SHARE
Andrea Dessì

 

Voto Utenti
[Total: 4 Average: 4.5]
Andrea Dessì, chitarrista bolognese, ha pubblicato la versione latin-jazz del celebre brano scritto assieme a Biagio Antonacci.

.

“Non vivo più senza te” (Instrumental version) è il nuovo singolo del chitarrista jazz Andea Dessì ed è disponibile a partire dall’ 11 giugno, nei digital stores e sulle piattaforme streaming.

Il singolo anticipa il relativo videoclip e l’album omonimo, il quinto della sua carriera solista e di prossima uscita per Irma Records. Le chitarre con cui Dessì sfoggia un virtuosismo non comune nell’esecuzione del brano sono due: quella ‘flamenca’ Salvador Cortez e quella ‘folk’ Mayson.

L’hit è stata scritta dallo stesso Andrea Dessì assieme a Biagio Antonacci, il cantautore che la portò al successo nell’estate del 2012. “Non vivo più senza te” viene certificata doppio disco di platino dalla FIMI per aver venduto più di 100.000 copie digitali. Ha successo anche in Germania, Francia, Svizzera, Belgio e in particolare in Grecia, dove viene cantata da Thomai Apergi con il titolo “Gine Girismos”, e nella Repubblica Ceca, dove viene invece interpretata dalla nota Helena Vondráčková con il titolo “Nemůžu bez tebe žít”. Continua dunque l’onda lunga del brano con la preziosa versione latin-jazz firmata Andrea Dessì.

Definito dalla stampa ‘Musicista di livello mondiale’, Dessì è noto nel jazz per il suo virtuosismo chitarristico e per la suo originalità compositiva. Assieme al fisarmonicista istrionico Massimo Tagliata forma i Marea, un progetto musicale jazz parallelo alla sua attività solista e aperto a sperimentazioni inedite e a contaminazioni con musica classica, blues, tango e flamenco.

In 15 anni di attività artistica ha firmato le musiche di opere teatrali come “Pulp”, colonne sonore del catalogo Warner per film come “Goodbye, Mr. Zeus!” e pubblicato 10 album, collaborando con artisti non solo nazionali, come Fabio Concato, Arnoldo Foà, Gabriele Mirabassi e Fabrizio Bosso, ma anche internazionali del calibro di Javier Girotto, Frank Marocco e Marius Sverrisson. Tra i suoi brani originali anche hit come “Semplice”, scritta per Mietta, o come  “Fuego Lento”, cantata dalla cantante ceca Helena Vondráčková.

Andrea Dessì ha vinto il Premio Internazionale alla Carriera “Nino Rota’’ e l’Ethic Award. Si è esibito anche in tour internazionali con l’Orchestra Sinfonica Ciaikovskij e per Festival come il Veneto Jazz Festival, il Bologna Jazz Festival e il Musikmesse di Francoforte. Diplomato in chitarra classica e chitarra jazz, ha studiato all’Accademia Musicale Teatro Cinghio di Parma con il Trio di Parma e maestri come Matteo Mela e Giampaolo Bandini. Tra i suoi chitarristi di riferimento spiccano Pat Metheny, Jim Hall, Sergio Assad, David Russell e Eduardo Fernandez.

Andrea Dessì

Commento su Faremusic.it