Home Cult Music Dennis Edwards, la voce soul dei Temptations è morto

Dennis Edwards, la voce soul dei Temptations è morto

Dennis Edwards voce storica dei Temptations è morto a Los Angeles. Interprete di successo e vincitore di Grammy®, con “Don’t look any further” nel 1984 scalò le classifiche da solista, in duetto con Siedah Garrett

79
0
SHARE
Dennis Edwards
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Dennis Edwards ci ha lasciati, voce storica dei Temptations di cui fece parte a più riprese. Con il gruppo raggiunse il successo con brani come Papa was a rolling stone e Cloud Nine. Entrambe ottenengono il Grammy® Award. Da solista raggiunse la vetta col brano “Don’t Look any Further”.

Dennis Edwards, una grande voce Soul

Nato in Alabama, comincia prestissimo a cantare nella chiesa dove suo padre era il Reverendo della comunità. Quindi Gospel e Spiritual, brodo primordiale del soul, gli hanno permesso di sviluppare il suo Talento. Traferitosi con la famiglia a Detroit quando aveva 10 anni, continua cantare entrando a far parte dei The Mighty Clouds of Joy un grande quartetto vocale di traditional gospel music, e frequentando con profitto il  Detroit Conservatory of Music.

Detroit significa anche Motown, ovvero l’etichetta di Berry Gordy che trovò e valorizzo tantissimi artisti della musica Black dagli anni ’60 in poi. Inevitabile quindi che Dennis finisse nella cerchia dei Talenti della casa discografica.

Dennis Edwards

Gli anni Temptations

I Temptations sono uno di quei gruppi dei quali magari ignoriamo il nome ma non altrettanto le hit. I maggiori successi sono stati Ball of Confusion, Shakey GroundPapa was a Rolling Stone. L’impasto sonoro della band era costituito da Funk,  Psichedelia, Disco. Insomma, se andate a cercarvi questi titoli e li ascoltate, fate prima. Di sicuro hanno fatto parte della colonna sonora di un decennio se non oltre.

Come moltissimi altri Soul SIngers quindi, anche Dennis deve molto alle sue radici. Il Gospel e lo Spiritual ancor prima di essere un genere, sono una cultura, una visione della vita terrena e ultraterrena, una via per liberare spirito e anima da una vita di ghetto ed emarginazione, un senso di community molto forte nella tradizione afroamericana.

Don’t Look Any Further

Don’t Look Any Further é forse il suo successo da solista più conosciuto. Un duetto con Siedah Garret, eccezionale vocalist di Los Angeles che ha duettato anche con Michael Jackson nel brano I just can’t stop living you. Non c’è compilation di successi dal 1984 in poi dedicato al genere che non la includa. E arrivò al n2 della classifica di Billboard. Mica pizza e fichi.

Pointer Sister

ah, tra l’altro è stato anche il padre di Issa Pointer vocalist nel gruppo delle Pointer Sister… il nome vi dice qualcosa? il talento di padre in figlia, il successo nel DNA.

Dennis è morto il giorno prima del suo 75mo compleanno per una meningite. Un altro pezzo di gloria e musica se ne va. Dai Temptations in su, dove la sua musica ha sempre guardato.

Commento su FMD