Home Musica X Factor Edizione 11: Report quarta serata – Bootcamp Under Uomini e...

X Factor Edizione 11: Report quarta serata – Bootcamp Under Uomini e Gruppi

X Factor Edizione 11: Report della prima parte dei Bootcamp Under Uomini e Gruppi, squadre assegnate rispettivamente a Fedez e Manuel Agnelli

95
0
SHARE
Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4.5]

di Antonino Muscaglione

Andata in onda la quarta serata dell’undicesima edizione di X Factor: è il momento dei bootcamp (leggi qui il Report della terza serata).

Dopo le audizioni è il momento delle scelte, il cerchio si stringe, i 72 concorrenti devono diventare 48 e le esigenze dei tempi televisivi fanno apparire la selezione troppo frettolosa. I 48 concorrenti diventeranno 20: Under Uomo, Under donna, gli Over e i Gruppi.

La seconda parte del Bootcamp

La seconda parte del Bootcamp di #XF11 vi aspetta giovedì prossimo! Levante e Mara Maionchi si misureranno per la prima volta con la sfida delle 5 Sedie e la tensione salirà a mille!

Pubblicato da X Factor Italia su Venerdì 6 ottobre 2017

Novità del format: Quest’anno la selezione dei 48 concorrenti viene fatta dai quattro giudici ignari delle proprie categorie d’assegnazione. La scelta viene fatta su un mega desk/tavolo, un touch screen futuristico, alla “minority report“, tanto per intenderci. Successivamente ogni giudice siede da solo dietro il bancone durante la selezione dei concorrenti della propria categoria, ed invece di 6 sedie ce ne sono solo 5.

Si comincia con il “gioco delle sedie“.

x factor

A Fedez vengono assegnati gli Under Uomo. Da solo sul bancone  “sembra al primo giorno di scuola”, così Mara dixit. Comincia il sedicenne Luca Marzano che Fedez deficisce il Benjamin Button italiano per via della sua maturità. Non ci sono dubbi, la prima sedia, almeno per il momento, è sua.

La settimana scorsa Sidy aveva convinto i quattro giudici, un’altra standing ovation per lui, il pubblico urla in coro “sedia, sedia…” ed anche per lui, tra gli applausi del pubblico, arriva il momento di conquistare la sedia. Per Leonardo Belleggia la sedia “impossible” del designer Philippe Stark è impossibile.

x factor
Francesco Bertoli

È la volta di Francesco Bertoli, già noto al pubblico di X Factor, Fedez pare non perdoni l’abbandono dell’anno precedente, dopo un momento d’esitazione “momentaneamente” la terza sedia è sua.

Il giovane rapper, Andrea Uboldi, che aveva fatto commuovere i giudici per la sua situazione famigliare, dopo un momento di commozione (stavolta però è lui che s’impappina) non conquista la sedia, ma non perché non sia all’altezza, ma perché troppo giovane, rischierebbe di bruciarsi.

x factor
Gabriele Esposito

Gabriele Esposito imbraccia la sua chitarra e intona “When we were young” di Adele, la quarta sedia è sua. Giorgio Schino con “Mentre tutto scorre” dei Negramaro non convince e corre verso l’uscita. Per Einar c’è l’ultima sedia disponibile, ma Fedez non se la sente di assegnargliela.

Kamless Kishnah canta “Payphone” dei Maroon 5, la sedia number five è sua. Samuel Storm, “uno dei papabili vincitori di X Factor”, così Fedez dixit, non può andar via, è sua la sedia di Luca Marzano.

x factor

È la volta di Domenico Arezzo, voce incredibile, chitarra e grinta, è lui a soffiare la sedia a Sidy.

Si fa spazio l’ultimo concorrente Lorenzo Bonamano, non aveva convinto Fedez nelle audizioni, stavolta lo convince, e dopo la standing ovation esce, come in qualche modo era prevedibile visti i precedenti dell’anno scorso, il biondo Francesco.

x factor

Fedez completa le sue sedie, appuntamento per gli Under Uomini rimandato agli Home Visit.

È la volta di un’altra categoria, tocca ai Gruppi. A capitanarli c’è Manuel Agnelli.

x factor

Senza giri di parole, si passa alla prima esibizione. E’ la volta degli  Heron Temple, conquistano sedie, nello specifico: gli sgabelli kartell di Philippe Stark.

Arrivano gli Stereotapes, con un ritmo convincente e canto debole conquistano la loro sedia. Con un look imbarazzante entrano in scena Sem & Stenn, fanno un po’ la parodia di loro stessi, non si sa per quale ragione, ma conquistano la sedia.

x factor
Sem & Stenn

The Noiserz portano in scena un mashup di De Andrè, passano il turno. Tocca ai Belize, non convincono ma passano il turno perché tra i pochi che cantano in italiano, prendono il posto degli Stereotapes.

È la volta dei Ros, cantano “Svalutation”, scalzano un gruppo dal nome impronunciabile (prendono la sedia dei Deadline Induced Panic). I Måneskin portano “Io vengo dalla luna” di Capareza, l’esibizione convince e prendono la sedia dei Noiserz.

Tornano le ragazze madrilene, ultima band, Ana e Carolina. Sem & Stenn passano il turno, loro non ci credono e neanche io.

x factor

Mara Maionchi e Levante saranno le protagoniste della prossima puntata dei bootcamp, giovedì su SkyUno e in replica, in chiaro, venerdì su tv8.
Su SkyUno questa prima puntata dei bootcamp è stata seguita da 1 milione 115 telespettatori.

Commento su FMD