Home Comunicati Stampa FURIA ESORDISCE CON L’ALBUM “CANTASTORIE” PRODOTTO DA LUIGI ALBERTELLI

FURIA ESORDISCE CON L’ALBUM “CANTASTORIE” PRODOTTO DA LUIGI ALBERTELLI

25
0
SHARE
furia
Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4.5]

Furia, è una giovane artista che esordisce con il suo primo album “Cantastorie“, prodotto dal grande Luigi Albertelli (che tra le fa anche da manager).

L’artista inizia la sua carriera artistica a Milano avvicinandosi alla musica jazz esibendosi in diversi locali e teatri italiani.
Proprio in un teatro avviene l’incontro con uno dei più grandi autori che ha segnato la musica italiana, il Maestro Luigi Albertelli. Con lui nasce uno splendido sodalizio artistico che porta Furia a far emergere le sue qualità di autrice completa, nella stesura dei testi e della musica.

LUIGI ALBERTELLI E LA VOCE DI FURIA

Sì lo confesso, sono al mio primo album e vorrei,comunque, diventare famosa.Non sono presuntuosa, ma dai, non mi manca proprio nulla.Domani San Lorenzo la notte delle stelle cadenti e dei desideri. Io appena ne vedo una, sicuro che non me la faccio scappare. Intanto vi faccio vedere dei video per conoscermi un po' meglio. Insieme a me c'è il mio produttore Luigi Albertelli . Buona visione! Sono solo 30 secondi.

Pubblicato da FURIA su Mercoledì 9 agosto 2017

Furia è una cantastorie, le tematiche dei suoi testi sono la cronaca di storie vere e della situazione socio-culturale italiana attuale. Non dimentica la memoria del passato con brani come: Campionissimo dedicata e ispirata alla storia vera del Mito Fausto Coppi. Non dimentica le lotte per i diritti civili di Marco Pannella con il brano Pa Paya Ya-Ya, Ciao Marco.

PA PAYA YA-YA di Furia dall'album Cantastorie

N U O V O – V I D E O – D I – F U R I APA PAYA YA-YA (Ciao Marco)Sono o non sono una cantastorie? Canto storie vere di oggi di domani ma anche del nostro passato.Un ringraziamento al Partito Radicale per la concessione dei filmati d'epoca.Quando si scendeva in piazza. Per questioni importanti. Per noi donne, per noi italiani.Dedicato a Marco Pannella!Grazie Marco.Radio Radicale

Pubblicato da FURIA su Domenica 1 ottobre 2017

Canta “Canzone ad un bimbo mai nato” facendo riferimento al famoso libro di Oriana Fallaci. Con il brano “Freelance” unica eccezione di un testo di Luigi Albertelli su musica di Furia, si presenta con il singolo di lancio. Ma non ci sono solo le celebrazioni delle grandezze di cui l’uomo è capace, c’è anche il suo rovescio con gli episodi di cronaca nera, come la triste storia di Sara, la fidanzata bruciata viva dal compagno con “Manchi”. Nelle cronache del quotidiano invece Furia contempla le lamentele e gli stereotipi dei rapporti di convivenza, con ironia, fermezza e la presa di posizione di una donna che non ci sta con il brano “Robot”.

ANTEPRIMA NUOVO BRANO DI FURIA – CANZONE AD UN BIMBO MAI NATO

!!! ANTEPRIMA NUOVO BRANO DI FURIA !!! Oggi 15 settembre ci lasciava un altro importante personaggio italiano, Oriana Fallaci.Una donna talmente forte da ispirarmi a scrivere questa canzone.La mia "Canzone ad un bimbo mai nato" la dedico a lei e a tutte le donne.Tra pochi giorni il pezzo sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali.CANZONE AD UN BIMBO MAI NATOtesto e musica di FuriaHo saputo che c’eri ed era già notte,“sei scappato dal nulla, per entrare in me“Mi si è fermato il cuore, sapendo che c’eri,sapendo che un giorno saremmo statisolo io e te.Il tuo cuore batte velocemente,come potrei pensare di buttarti via,nella foto non si capisce niente,sei così piccolo che sembra tutto,una follia.Non te ne pentirai, vedrai.Il mondo è duro, maleducato e non ringrazia mai.E vedrai, vedrai, vedrai, vedraiil mondo è buio, avvelenato e non ti aspetta mai.Sì, sì è così.Ma tu, ma tu comunque nascerai.Se sarai donna sentirai come sento io,se sarai uomo sarai bello come un Dio,continua a crescere piccolo mio,non preoccuparti bambino mio,ci sarò io.Non so ancora quale nome tu avrai,qual è il lavoro che ti inventerai,ma devi credere in ciò che farai,sento i tuoi calci qui dentro di me,non dormi, perché?Non te ne pentirai, vedrai.Il mondo è duro, maleducato e non ringrazia mai.E vedrai, vedrai, vedrai, vedraiil mondo è buio, avvelenato e non ti aspetta mai.Sì, sì è così.Ma tu, ma tu tu quando arriverai?Avevo voglia di vederti bimbo mio,con le tue dita qui sul seno mio,è da ieri sera che io non ti sento, il cuore,si è spento.

Pubblicato da FURIA su Venerdì 15 settembre 2017

Prendendo spunto dalla tradizione dei cantastorie che si avvalevano di cartelloni su cui veniva disegnata la storia che narravano, Furia utilizza installazioni video che l’aiutano nella sua esibizione vocale. Questa la sua originalità che la contraddistingue rendendola unica nel panorama musicale italiano.

Furia, tra le altre, ha scelto di presentarsi vestita alla Corto Maltese perché, oltre ad amare il famoso personaggio di Hugo Pratt, si identifica nella sue storie avventurose, come avventurosa è la vita di tutte le donne, che come il marinaio ribelle diventano antieroine per eccellenza.

FURIA – FREELANCE

Anche qui su Fb il video del mio singolo FREELANCE TRATTO dal mio album "Cantastorie".Dedicato a tutte le persone libere.di L.Albertelli-FuriaProduzione Luigi AlbertelliEdizioni Real Music s.r.l.Copyright Real Music s.r.l./Keep Hold s.r.l.Soggetto di Luigi AlbertelliRegia Davide Bonaldo make up Christian Bellomosi ringrazia per la locationB&B Casa Cuniolo di Tortonainterpreti:Lei-FuriaAndrea-Valentina RubiniPrimo EP dell'album Cantastorie disponibile su iTunes al link:https://itunes.apple.com/it/album/can…FREELANCEIo e te due freelance una relazione in duepoveri precariIo e te due freelanceSolo uniti insieme per motivi sentimentali.Sei tu la mia persona giustadi quelle cheche nella vita la si incontra chissà com’è non ci si crede però accadeuna sola volta, in questa nostra corsa.Io e te due freelancenati per dormire insiemenoi diversi e stranie se il tempo non c’ènoi ce lo inventiamo con percorsi eccezionaliSono io quella giusta che fa per tel’unica donna che può stare di fronte a tenon ci si crede però accadee una sola volta,può essere una svoltaDue bocche e un solo cuoreardesia e fuoco siamo noisquilibri dell’amoresento il tuo sudore su di me-strumentale-Sono io quella giusta che fa per tel’unica donna che può stare di fronte a tenon ci si crede però accadee una sola volta,può essere una svoltaDue bocche e un solo cuoreardesia e fuoco siamo noisquilibri dell’amorebevo il tuo sudore su di teEccessi dell’amoresento il tuo calore su di meIo e te due freelance una relazione in duepoveri precariIo e te due freelanceSolo uniti insieme per motivi sentimentali.

Pubblicato da FURIA su Martedì 4 luglio 2017

L’album composto da undici brani vuole essere rivolto specialmente ai giovani, categoria maggiormente manipolata dai media. Una condivisione e un incontro tra la giovane cantautrice e il paroliere di lungo corso, con storie nuove, per raccontare che sull’autostrada dell’omologazione c’è sempre un’uscita in direzione della libertà.

Commento su FMD