Home Società e Cultura Morgan, con Sgarbi, candidato alle regionali in Sicilia con un progetto culturale

Morgan, con Sgarbi, candidato alle regionali in Sicilia con un progetto culturale

Morgan si dà alla politica e con Sgarbi si candiderà alle prossime elezioni regionali in Sicilia con un intenso programma che parte dalla cultura.

22
0
SHARE
morgan
Voto Utenti
[Total: 3 Average: 2.7]

di Antonino Muscaglione

Dopo lo scanno e la pista, l’uno inteso come il banco da giudice nei talent e la seconda (non fraintendete) come la pista da ballo della Carlucci della scorsa stagione televisiva, pare che Morgan sia pronto a scendere nel campo della politica. In un’intervista rilasciata a Giuseppe Alberto Falci per il Corriere della Sera, Marco Castoldi (vero nome di Morgan) lascia intendere che correrà al fianco di Vittorio Sgarbi, già candidato alla presidenza della Regione Sicilia per le prossime elezioni regionali che si terranno a novembre.

Lasciando per un attimo fuori la questione politica, è chiaro che il Castoldi ogni qual volta si è lanciato in un progetto (che sia discografico o televisivo) ha avuto sempre l’obiettivo di alzare, come più volte da lui dichiarato, l’asticella della qualità, ed onestamente i suoi interventi, a volte discutibili per modalità, hanno sempre reso esplicito quest’intento.

Nell’intervista rilasciata al Corriere sottolinea quale sia la motivazione che l’ha spinto ad appoggiare Sgarbi, in primo luogo il fatto che Sgarbi venga dall’insegnamento, insegnamento inteso come “trasferimento di conoscenza” e non semplice comunicazione usata per, parole sue, “intortare” o incantare.

Trova interessante il fatto di far partire un progetto politico che abbia come motore la cultura. Dice che la Sicilia è piena di talenti e di artisti, e con una programmazione innovativa farà rivivere i teatri e i luoghi di cultura di ogni angolo dell’isola.

Per dare maggiore risalto alla notizia, l’articolo del Corriere è stato condiviso nella pagina Facebook dell’artista. Questa volta non sarà il televoto a dare torto o ragione all’intellettuale Morgan, ma scopriremo quanto la proposta sarà condivisa dal popolo siciliano nelle prossime consultazioni elettorali.

Commento su FMD