Home Musica Coppa Italia Performer Arti Scenico Sportive: Conferenza Stampa per la Finale –...

Coppa Italia Performer Arti Scenico Sportive: Conferenza Stampa per la Finale – FareMusic tra la giuria

Oggi in viale dell’Astronomia si è tenuta la conferenza stampa per la finale del 16 Luglio della Coppa Italia Performer Arti Scenico Sportive. FareMusic tra la giuria.

156
0
SHARE
coppa italia
Voto Utenti
[Total: 0 Average: 0]

di Annamaria Tortora

Si è tenuta oggi in viale dell’Astronomia, sede di Confindustria, la prima conferenza stampa per la finale di Coppa Italia Performer Arti Scenico Sportive che si terrà domenica 16 luglio nel bellissimo parco divertimenti romano “Cinecittà World”. Il parco, teatro all’aperto di scenografie e dei più importanti set cinematografici, apre le sue porte alla prima grande kermesse dedicata ai giovani talenti italiani.

Con l’ultima tappa interregionale che si svolgerà a Pomezia  il 14 luglio, si concluderanno le fasi di selezione iniziate il 19 febbraio in Sicilia e che hanno coinvolto tutte le regioni italiane, della COPPA ITALIA PERFORMER ARTI SCENICO SPORTIVE, che ha visto sfidarsi centinaia di giovani performer provenienti da tutto lo stivale.

La competizione terminerà il 15 e 16 luglio, con la Finale Nazionale davanti ad una Giuria di esperti qualificati del mondo della musica, della danza, del teatro, del musical, della radio e della televisione, tra i quali: Fioretta Mari, Garrison Rochelle, Grazia Di Michele, Federico Moccia, Bill Goodson, Stefano Senardi, Giancarlo Zanetti, Rory Di Benedetto, Ivan Lazzara, Marco Vito, Monica Promontorio, Ida Sansone, Salvo Bonaffini, Rocco Lo Guzzo, Nicolò Petitt, Luca Fornari, Vittorio Corbisiero, Massimo Ciccioriccio, Fabio Boga, Francesco Santocono, Marcello Balestra,  Tonino Zangardi, Massimiliano Micesi, Serge Manguette, Alessandra Onano, Giancarlo Scarchilli, Antonella Antonelli, Noemi Brigante, Natale Tulipani, Gianfranco Barbagallo, Antonio Altieri, Federico Altieri, Sebastiano Raneri, Pasquale Gallo, Graziella Di Marco.

A questi grandi nomi si aggiunge una giuria formata da importanti giornalisti quali: Giorgiana Cristalli (Ansa Spettacolo), Monica Landro (Discografica e Direttrice di M- Social Magazine), Lorella Ridenti (Direttrice di Ora), Annamaria Tortora (FareMusic di Fare Musica e Dintorni, magazine di Alberto Salerno e Mara Maionchi), Giancarlo Onano e molti altri.

Saranno presenti inoltre molti osservatori, talent scout e produttori poiché il metodo P.A.S.S. è nato per offrire una possibilità concreta alle future generazioni di talenti artistici italiani, un nuovo settore formativo e sportivo mirato a dimostrare l’incredibile intreccio che intercorre nel Mondo dello Spettacolo moderno tra le tre principali discipline artistiche, la Recitazione, il Canto e la Danza.

Con i Patrocini del Comune di Roma, di CSAIn, ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI, presente con tutto il suo network organizzativo (Confindustria, Federturismo, Comitato Italiano Paralimpico, FCSE – Federation of Company Sport of Europe),  la COPPA ITALIA PERFORMER ARTI SCENICO SPORTIVE può definirsi una sfida vinta sin dal primo anno, avendo già raggiunto l’ambito obiettivo di creare un concreto ponte di collegamento tra il mondo del lavoro e i giovani artisti.

Durante le due giornate intense della Finale, saranno realizzate interviste, speciali e approfondimenti su artisti e giudici e sarà data l’opportunità ai performer finalisti di partecipare a stage gratuiti con Ida Sansone, stage sulla interpretazione nel doppiaggio, con Stefano Senardi e Rory Di Benedetto, stage di composizione musicale e discografia, con Graziella Di Marco stage di tap dance.

coppa italia


Broadway (Tours & Performing Arts)
, da oltre trent’anni protagonisti e artefici della Formazione Artistica di Qualità, ha ritenuto l’attività formativa della FIPASS/PASS meritoria di un riconoscimento importante, destinato ad allievi particolarmente bravi e talentuosi.

Assegneranno  al primo classificato nella categoria Performer Completo over 19, una Borsa di Studio (del valore di 5.000 euro) di tre settimane a Broadway; una importante opportunità per approfondire le tecniche acquisite con i corsi FIPASS/metodo PASS e beneficiare così di uno studio altamente qualificato e fondamentale a Broadway/New York, presso la New York University, per il prosieguo della loro carriera di Performer.

Durante la conferenza stampa, sono stati menzionati ulteriori premi per i talenti sul podio: parliamo di veri e propri contratti di lavoro, stage e partnership con agenzie di spettacolo, Costa Crociere e, con un intervento a sorpresa di Stefano Cigarini, Amministratore Delegato di “Cinecittà World”, un contratto artistico con il parco.

Insomma Coppa Italia, non è solo un palco in cui sfidarsi a colpi di talento, ma un vero e proprio talent show che, come ha affermato Fioretta Mari in conferenza stampa, desidera trasmettere ai giovani non solo l’amore per l’arte che rappresentano (canto, ballo, recitazione) ma la fiducia verso una disciplina artistica che amano. “I giovani sono scoraggiati…i giovani devono credere anzitutto che essere un artista è un vero e proprio mestiere, devono sudare, devono farsi male…i nostri ragazzi sono dei veri talenti, che hanno come unico punto di debolezza, quello di essere nati in un Paese che non li valorizza come l’America. Insegno recitazione anche oltreoceano e posso assicurarvi, che per quanto possano essere bravi, i giovani italiani studiano, si impegnano, inseguono i loro sogni con passione ma soprattutto con dolore…”. Le parole della più grande attrice di tutti i tempi, diventano improvvisamente una fotografia: un paio di piedi che hanno ballato così tanto da essere pieni di piaghe…una perfetta rappresentazione del sacrificio e del duro lavoro che ci permette di essere fieri di essere degli artisti pieni di anima e di amore verso le nostri passioni.

Valentina Spampinato, Presidente  Fipass e fondatrice Metodo Pass Italia, dichiara: “questa è una data storica per tutto il movimento artistico italiano e io mi sento fortunata e fiera di coordinare un gruppo di quasi 200 professionisti provenienti da tutto il territorio nazionale. La passione che ci ha spinti ad affrontare questo  progetto ci ha aiutato ad arrivare fin qui e a superare gli ostacoli che si sono presentati durante il percorso. Ringrazio chi ha creduto nelle nostre capacità e nelle possibilità offerte dallo sviluppo del Metodo Pass. Un particolare ringraziamento va ai nostri responsabili nazionali di settore, Garrison Rochelle, Fioretta Mari e Grazia Di Michele, poiché senza la loro professionalità niente di tutto questo sarebbe stato possibile”.

Commento su FMD