Home Musica Recensioni Album YOMBE: QUANDO LE IDEE MUSICALI ITALIANE VANNO ALL’ESTERO

YOMBE: QUANDO LE IDEE MUSICALI ITALIANE VANNO ALL’ESTERO

182
0
SHARE
yombe
Voto Autore

di: Adrien Viglierchio

L’esempio perfetto che in Italia il Sound internazionale è assolutamente indiscutibile.

La prova che le perle inestimabili devono necessariamente uscire allo scoperto, e questo succede, per forza di cose, solo dopo aver mosso dell’ottimo lavoro musicale all’estero per poi essere obbligatoriamente considerati anche in Italia.

YOMBE è il nome del progetto del duo e coppia nella vita, formato da Alfredo Maddalena (Producer) e dalla cantautrice Carola Canepa in arte Cyen (Voce), conosciutisi tra le fila dei Fitness Forever a Napoli, band con la quale collaborarono in passato.

Questi 2 ragazzi hanno messo insieme un sound affascinante ed impetuoso, che fonde sapientemente elettronica, pop, new soul e R&B utilizzando idee, originalità, movimenti e contemporaneità, e il tutto usando un Inglese totalmente perfetto e una fotografia cromatica sempre innovativa.

Il loro EP di debutto è uscito per l’etichetta italo-canadese Locale Internazionale.

Cliccando sulle tracce del loro EP rimarrete totalmente conquistati dal loro Suono, dalla Pronuncia di Cyen, dalla sua bellezza precisa e dettagliata, dal suo modo di danzare il movimento e soprattutto dal contesto generale che lei stessa presenta.

Nessuno riuscirebbe mai a dire, solo attraverso l’ascolto di questi brani, che questo duo sia Italiano. La prima domanda che ti poni, ascoltandoli, è “Di che nazionalità sono?”, e questo interrogativo fa sperare bene per le produzioni italiane che se ben organizzate possono davvero muoversi oltre confine con grande successo.

yombe
Crediti Foto Milo Alterio

Alfredo e Carola sono gli Yombe e sono anche 2 ottimi musicisti che adottano l’elettronica percussiva e tribale proprio perché le loro intuizioni arrivano da li.
Nella loro casa di Lambrate hanno iniziato a dare vita alle prime note di questo EP, che ha trovato forma grazie a una mostra sull’Arte Africana che esponeva una statua riportante la didascalia “Yombe Figure” proveniente da una tribù omonima congolese.

Nei loro brani troviamo parole di lontananza e di mancanza, malinconica in molteplici forme, domande e risposte sonore in grado di creare mondi che sarebbero incomunicabili all’interno del subconscio, ma che invece toccano intelligentemente gli stati d’animo.

Il loro suono e stile ricorda quello dei Clean Bandit, gruppo che ha avuto grande successo in questi ultimi anni unendo elettronica, archi, dance sound e grandi voci.

Ma all’interno della loro musica si trovano anche influenze che rimandano a James Blake, o ancora meglio al duo svedese  Wildbirds & Peacedrums che fa musica e produzioni audaci made nord Europa.

La voce di Cyen, decisa e di grande punta d’emissione, unita alla “presenza musicale” della sua controparte maschile, Alfredo, forma un connubio artistico incredibile, specie quando le loro melodie incontrano mondi propri della Black Music.

Il loro primo singolo (qui) è stato “Vulkaan”, accompagnato da un video co-diretto da Alfredo Maddaluno e Dario Calise.

L’inizio del video, seguendo la traduzione del testo, è sicuramente rivolto a una persona che non c’è più e il pianto commosso che emerge è accompagnato da un’eruzione vulcanica con colori che richiamano pietre vulcaniche e simboli che, dalla superficie, si “raccontano” anche nella loro profondità mutevole.

yombe

Invece, il secondo singolo (qui)  si chiama SDIMS e vede i due protagonisti immersi nei meravigliosi panorami dell’Islanda, paesaggi sconfinati e solitari che aiutano a restituire un senso di incomunicabilità e di distanza all’interno di una relazione. Qualcosa di profondo appunto, che sarebbe meglio nascondere alla persona che ami, ma che alla fine viene comunque fuori.

Una sceneggiatura che vive nel mondo della materia e dell’antimateria, attraverso gesti cosmici e movimenti di fisica dimensionale, cactus dorati e costruzioni colorate con luci intermittenti come se stessimo assistendo ad un videogame immerso nel multispazio.

L’alternanza di Cyen con la sua alienante danza e il percuotere di Alfredo con le sue lampade bianche lunari regalano all’ascoltatore della musica degli Yombe  grande originalità, finalmente qualcosa di nuovo nell’attuale nostro panorama musicale.

Il CD e il Vinile sono stati stampati in edizione limitata.
L’elegante illustrazione di copertina è stata realizzata dagli artisti di strada e duo francese THTF

Commento su FMD