Home Musica e Diritto TICKETONE MULTATA PER UN MILIONE DI EURO DALL’ANTITRUST – MULTE ANCHE A...

TICKETONE MULTATA PER UN MILIONE DI EURO DALL’ANTITRUST – MULTE ANCHE A SITI DI VENDITA SECONDARIA

192
0
SHARE
tiketone
Voto Utenti
[Total: 6 Average: 4.3]

di Veronica Ventavoli

Buone nuove per i numerosi consumatori che dopo aver visto sparire rapidamente on-line i biglietti dei propri artisti preferiti, li hanno visti comparire nuovamente sul mercato secondario a prezzi esorbitanti: l’Antitrust ha infatti emesso multe per un totale di 1,7 milioni di euro a conclusione di ben cinque istruttorie avviate l’ottobre scorso.

Al centro del primo procedimento è stato Ticketone, che dal 2002 ha un accordo esclusivo con i principali organizzatori di concerti per la vendita di biglietti il cui costo è fissato dagli organizzatori degli eventi.

Le segnalazioni giunte all’Antitrust indicavano il «repentino esaurimento dei biglietti sul mercato primario e la quasi contestuale vendita degli stessi sul mercato secondario, dove risultavano venduti a prezzi maggiorati». La conseguente verifica ha sancito la “colpevolezza” di Ticketone per non aver “adottato efficaci misure dirette a contrastare l’acquisto di biglietti attraverso procedure automatizzate, né ha previsto regole, procedure e vincoli diretti a limitare gli acquisti plurimi di biglietti, né ha effettuato controlli ex post diretti ad annullare tali acquisti plurimi». Risultato? Una multa di un milione di euro!

Indagati anche i siti di secondary ticketing. Piattaforme come Seatwave e Mywayticket erano state segnalate per la «carente o intempestiva informazione in ordine a diversi elementi essenziali di cui il consumatore ha bisogno per assumere una decisione consapevole di acquisto». Poiché non esplicitavano (né esplicitano) il reale valore del biglietto acquistato, i loro clienti non potevano (né possono) conoscere l’aumento del biglietto stesso. I siti, inoltre, «non chiarivano il proprio ruolo di mera intermediazione svolto sul mercato secondario». Tutti questi motivi hanno spinto l’Antitrust a commissionare una multa complessiva di 700mila euro.

Il fenomeno non è stato certamente sconfitto, ma la lotta contro il Secondary ticketing ha cominciato a dare qualche frutto.

 

SHARE
Previous articleFedez & J-Ax: quarta data sold out al Mediolanum, tra Festa e tanti Ospiti – RECENSIONE
Next articleEX-OTAGO ESCONO CON “MARASSI DELUXE EDITION” E UN VIDEO CON CAPAREZZA
Veronica Ventavoli
Pistoiese di nascita, prima di laurearmi in Storia medievale all’Università di Siena e poi in Storia contemporanea a La Sapienza di Roma, ho lavorato per oltre dieci anni come cantante solista e in vari gruppi di cover toscani. In tale veste, vincendo quella che al tempo si chiamava Accademia della Canzone di Sanremo, ho avuto l’opportunità di partecipare all’omonimo Festival del 2005 classificandomi al terzo posto nella categoria Giovani. I primi ricordi nitidi che ho mi vedono impegnata a inventare e disegnare cartoni che non si sono mai animati, a imitare nei cortili parenti e personaggi famosi, a consumare i tanti 45 e 33 giri ricevuti in regalo da zii, cugini, vicini di casa: fra le sigle di Fantastico e il prog italiano degli anni Settanta, tra Pupo e i Beatles, anche se priva di fratelli e sorelle non mi sono mai sentita sola! Gli amici mi chiamano “scimmietta” perché sono tuttora curiosissima di conoscere canzoni, libri e film. Sono – da sempre, mi pare – devotamente innamorata di gatti, pastasciutte, David Bowie, Anna Marchesini e “Cipì” di Mario Lodi.

Commento su FMD