Home Rubriche Rubrica Televisione La produzione di Amici fa intervistare i ragazzi della Squadra Bianca per...

La produzione di Amici fa intervistare i ragazzi della Squadra Bianca per contenere Morgan e i suoi post in rete

290
0
SHARE
squadra bianca
Crediti del FotoMontaggio Immagini: FareMusic - FMD Copyright ©
Voto Utenti
[Total: 7 Average: 2.9]

di Mela Giannini

Dopo le ininterrotte esternazioni di Morgan di queste ore su facebook, volte a dire la sua su quanto successo ad Amici (leggi nostro articolo), prima e durante la sua decisione di andare via dal programma (leggi nostro articolo), la produzione di Amici tenta di smontare le teorie di Morgan, almeno nel contesto del malumore dei ragazzi della squadra bianca, facendo girare in rete due video (che noi pubblicheremo usando i video postati dal sito di Davide Maggio, che ringraziamo), entrambi datati 10 Aprile – giorno dopo della “andata via” di Morgan dal talent durante la registrazione del 4° serale -, in cui si vedono i ragazzi “in bianco” nella casetta, prima mentre chiedono alla Produzione di prendere dei provvedimenti su Morgan e di voler un altro coach (VIDEO 1)

e poi mentre ascoltano Maria, in diretta con loro tramite il televisore, che dice:

“Ragazzi siete liberissimi di cambiare idea e tornare a lavorare con Morgan[…] Se cambiate idea non pensate di non poterlo fare […] Se Morgan vi insulterà noi saremo lì per voi […] Vi consiglio di parlarci perché è la cosa più giusta e civile.”
(VIDEO 2)

 

I video, praticamente, vogliono essere una conferma del fatto che siano stati proprio i ragazzi a chiedere alla produzione la sostituzione di Morgan come Coach, cercando di smentire di fatto alcune affermazioni dell’ultima ora dell’artista. Addirittura gli stessi sembrano non essere propensi nemmeno a rincontrare Morgan per dei chiarimenti, anche se Maria cerca di convincerli promettendo loro di “proteggerli”.

Ma non finisce qui, perchè dopo tutte le prese di posizione di queste ore indirizzate alo stesso Morgan, sia da parte di Elisa (leggi nostro articolo), che di Boosta (leggi nostro articolo), la produzione del format della De Filippi ha pensato bene di far dire “la loro” anche ai ragazzi della squadra bianca, prima in una video intervista in esclusiva all’agenzia Adnkronos (come di seguito) e poi con una intervista anche all’Ansa:

Mike Bird ha detto in sunto:

“Ero felice di avere Morgan come coach, mi sono fidato di lui per un periodo di tempo. Ma i due problemi sono stati proprio il fattore tempo e il fattore palco. Dopo quattro puntate mi sono reso conto che non avevamo costruito un rapporto funzionale a quello che viene chiesto ad Amici. I pezzi che mi assegnava non erano funzionali a fare la mia riuscita nelle puntate del serale. Io in Marco ho grande stima, ma il rapporto non era funzionale per il nostro percorso ad Amici. Io Marco l’ho visto solo 5 minuti nelle prove. Non c’è mai stata una lezione con Marco a livello didattico. Poi i pezzi non potevano essere messi in discussione e io non li sentivo giusti per me, anche se di spessore. Non critico Morgan come artista o persona ma come direttore artistico.Abbiamo bisogno di un coach che stia con noi, ci dia fiducia. Ci piacerebbe avere qualcuno che sta con noi, ci faccia capire a fondo, non solo teoricamente e concettualmente”.

squadra bianca

Shady ha detto in sunto:

“Lui ci ha insegnato molto, teoricamente, su molti argomenti che noi nemmeno conoscevamo e questo lo abbiamo apprezzato, ma lui non c’era, la tempistica per mettere su le performance veniva a mancare, lui veniva solo al soundcheck ci diceva come voleva il brano…. poi se veniva bene era bene, se veniva male andava bene lo stesso. Ho visto che i giurati vedevano il terrore sul mio viso, cosa che non ho mai provato. A lui interessavano solo le canzoni, non noi che le interpretavamo. Su di noi non diceva nulla, si spendeva a spiegare solo le canzoni, che certo erano di spessore, ma non mi calzavano. Ci ha molto deluso volevamo qualcuno che fosse presente. Gli avevamo proposto di rimanere per indicarci i pezzi affiancato da qualcun altro che ci avrebbe seguito nella didattica, ma ha rifiutato”.

squadra bianca


All’ANSA i ragazzi, sinteticamente, hanno ribadito i concetti su detti all’Adnkronos, rimarcando il fatto che Morgan non c’era quasi mai. Hanno inoltre smentito le affermazioni di Morgan in merito alla mancanza di libertà nel Format: “non è vero che siamo continuamente controllati, nel programma c’è libertà. Ovviamente la produzione, almeno in questo caso, ci ha chiesto la cortesia di non dire chi è il nuovo coach, che noi già conosciamo”. (nrd – In molti pensano che sia Emma il nuovo/vecchio coach).

Il 16 enne Thomas, anche lui cantante della squadra bianca, era l’unico assente alle interviste (era a scuola) e sembra che la sua posizione su Morgan sia meno polemica e più morbida.

 

Commento su FMD