Home Musica Interviste Beata Beatz: con Gue Pequeno si va davvero alla velocità della luce...

Beata Beatz: con Gue Pequeno si va davvero alla velocità della luce – INTERVISTA

204
0
SHARE
beata beatz
Voto Utenti
[Total: 4 Average: 4]

di Corrado Salemi

Beata Beatz ha deciso di conquistare l’Italia. Sguardo magnetico, bellezza disarmante ed idee chiare: la popstar tedesca ha tutte le carte in regola per arrivare dritta al successo anche da noi. Il suo “Speed of Light” scritto e interpretato insieme a Guè Pequeno sta davvero volando: uscito il 17 marzo scorso per la MDA Records, e prodotto da Massimo D’Ambra, il brano sta convincendo il pubblico e ha fatto impennare gli ascolti e le visualizzazioni del video che su YouTube puntano dritte verso il milione.

Forte di questo successo Beata Beatz ha ritrovato la voglia per tornare con un nuovo brano, ancora una volta firmato insieme ad artisti italiani: è imminente infatti l’uscita del nuovo singolo Stay with me scritto insieme a I Desideri, giovanissimi e promettenti artisti napoletani. Abbiamo ascoltato il nuovo brano in anteprima: una canzone fresca, estiva e divertente. E che probabilmente lascerà il segno. Il nuovo video sarà disponibile dal prossimo 14 aprile.

beata beatz
Il nostro inviato Corrado Salemi e Beata Beatz

Abbiamo intervistato Beata in occasione della sua presenza in questi giorni a Milano: ecco quello che ci ha raccontato.

Ciao Beata. Grazie davvero della disponibilità. Vorrei iniziare complimentandomi per “Speed of Light”: confermo che è molto forte.

Ti piace?

Si. È sempre interessante la fusione tra Pop e Rap, funziona davvero bene. Come è nato l’incontro e la collaborazione con Guè Pequeno?

Ho sempre desiderato inserire un rapper nei miei brani perché amo ascoltare musica Hip-Hop. Mi trovato in Italia per degli spettacoli, in particolare a Milano al Cavalli Club, e mi sono chiesta “perché non collaborare con un rapper in Italia?”. Ne ho parlando con la mia manager e lei era d’accordo: unire non solo due diversi stili (hip-hop e Pop) ma anche due diverse lingue creando qualcosa davvero internazionale. Del resto siamo un unico mondo, siamo tutti internazionali, siamo artisti allo stesso modo. Abbiamo subito cercato di metterci in contatto con Guè Pequeno. Ricordo che mi trovavo a Stoccolma per registrare una nuova canzone e la mia manager mi ha chiamato dicendomi che dovevamo andare a Londra: “Gue è là”. Il giorno eravamo insieme. Anche a lui l’idea è piaciuta molto e mi ha detto: “lasciamo parlare la musica”. Così è nata Speed of Light.

Quindi l’idea di fondere le due lingue, oltre ai due stili, era voluto sin dall’inizio.

Si. Mi pare che stia funzionando molto bene. Non so se è una cosa nuovissima, ma la trovo molto interessante perché suscita curiosità nella gente. Alla gente piace sentire cose sempre nuove.

Quanto ti rispecchi in questo brano e in particolare nel testo che Guè ha scritto per la sua parte?

Mi piace molto: ha scritto un testo bellissimo, molto vero e molto autentico, pienamente nel suo modo di essere artista. È chiaro che questa canzone non parla di me e Guè, ma piuttosto parla di una cosa importantissima: quanto è forte l’amore. Ci sono aspetti di vita vera in questo testo. Occorre fare sempre molto per il proprio partner perché in amore “si va veramente veloci come la luce” e si rischia di perdere la persona che ami quando non fai abbastanza per lei.

Quindi ci ricordi quanto sia necessario in amore essere sempre presente per l’altro?

Sempre. Non si tratta di dire “tu ami me… io amo te “. L’amore è una cosa concreta, una cosa che accade tutti i giorni.

Stai già lavorando ad altri brani?

Si, sto lavorando al mio album che uscirà a giugno. Sono previste molte collaborazioni con altri artisti. Dopo Speed of light è aumentata in me la voglia di fare altro, di muovermi musicalmente anche in altre direzioni: ad esempio sempre in Italia ho conosciuti I Desideri, dei ragazzi di Napoli molto forti. Ho fatto una collaborazione con loro e abbiamo scritto una canzone per l’estate veramente bellissima. Uscirà il 14 aprile e si intitola Stay with me.

Quindi esce adesso!

Adesso: queste cose succedono in fretta… “Facciamo? Ok, facciamo! “

E ti potremo sentire dal vivo?

Si certo. Intanto oggi sono qui a Milano. Poi andrò in Germania per finire l’album ma tornerò sicuramente, dopo l’uscita del disco, per un tour e degli spettacoli anche qui Italia.

beata beatz
Beata Beatz feat. Gue Pequeno “Speed of Light”
VIDEO

Commento su FMD