Home Le pillole di A. Salerno Quando “Sorrisi” faceva la differenza

Quando “Sorrisi” faceva la differenza

80
0
SHARE
sorrisi
Crediti Foto/Copertine: TV Sorrisi e Canzoni

Voto Utenti
[Total: 2 Average: 5]

di Alberto Salerno

Noi nell’ambiente lo chiamavano semplicemente “Sorrisi”, per fare prima, e il “TV Sorrisi e Canzoni ” di cui parlo era quello diretto da Gigi Vesigna, con il Deus Ex Machina Rosanna Mani. L’Editore era ancora Campi, e non Mondadori. Aveva la redazione in Corso Europa a Milano, nello stesso palazzo dove c’era il Clan Celentano, a un tiro di schioppo dalla Galleria del Corso, sede di parecchie case discografiche.

sorrisi
Gigi Vessigna e Rosanna Mani

“Sorrisi” a quei tempi era la Bibbia della musica leggera, un settimanale con una cifra astronomica di copie stampate e vendute, e il segreto del suo successo era il modo con cui erano presentati i programmi televisivi, un sistema che poi molte altre riviste hanno copiato.

Avere un servizio su Sorrisi non era facile, straordinario invece ottenere la copertina, che di solito era riservata ai grandi della TV e della Canzone. Anche essere in classifica su Sorrisi era importante, come lo era la Superclassifica Show, quella del Telegattone, presentata da un bravo professionista quale era Maurizio Seymandi.

sorrisi
Maurizio Seymandi

Nella redazione lavoravano molte giovani donne simpatiche, che ti accoglievano sempre con gentilezza, mentre si attendeva di entrare nell’ufficio di Rosanna Mani, magari anche solo per fare quattro chiacchiere, ricevere qualche utile consiglio riguardo a questo o a quell’artista. Ricordo che Rosanna, durante l’ora di pranzo, per risparmiare tempo prezioso, mangiava mentre un parrucchiere si occupava dei suoi capelli, e di solito era il grande Rolando, persona amabile e simpatica, purtroppo scomparso qualche anno fa.

In poche parole, come “Sorrisi” non c’era nessuna rivista dello stesso genere che potesse contrastarla.

sorrisi
Telegatti

Era veloce da leggere, tante foto, poche righe per ogni articolo, e poi c’erano due fotografi di grande spessore come Angelo Deligio e Rino Petrosino (di cui abbiamo parlato in una intervista in un articolo precedente), che avevano l’esclusiva di tutti i servizi.

Grande TV Sorrisi e Canzoni, anche tu sei un po’ cambiato, ma il tuo marchio resterà nella storia.

Commento su FMD