Home Società e Cultura Cosa c’è peggio di bambini sterminati da gas tossici? Chi usa quei...

Cosa c’è peggio di bambini sterminati da gas tossici? Chi usa quei bambini per fare propaganda!

244
0
SHARE
trump
Crediti del FotoMontaggio Immagini: FareMusic - FMD Copyright © #everychildismychild
Voto Utenti
[Total: 3 Average: 5]

di Mela Giannini

E’ guerra… guerra su guerra… bombe su bombe… morti su morti.
Peggio della morte, specie dei bambini, cosa c’è? C’è la “speculazione propagandista” sulle loro morti!

Una guerra, le bombe, gli attacchi improvvisi sono indubbiamente il modo più veloce per soffiare su un patriottismo, anch’esso strumentalizzato e manipolato in odor di abuso, “speculazione” di chi, mostrando i muscoli, trova consensi laddove prima non ne aveva.

trump

Dei bambini sono morti per attacchi con bombe a gas Sarin… e questo diventa una grossa occasione per minare la “sicurezza d’approdo” russa nel Mar Nero, mentre da dietro le spalle, una manina accondiscendente dà accontentini a Putin tagliando gli aiuti a quella Ucraina tanto martoriata dallo zar russo in pectore. E per essere chiari, non per far le pulci a nessuno, ben inteso, ma comunque è dato certo che anche in Ucraina esistono i bambini… e anche lì in molti sono morti.

Attenzione, non voglio e non sono e mai sarò una adepta dei club dei “complottisti anonimi” (che poi tanto anonimi non sono), ma una domandina me la pongo sul perchè, tre giorni prima dell’attacco con il gas Sarin, i caschi bianchi in Siria siano stati muniti di tute contro gli attacchi chimici!?

trump

Non c’è nulla di più benedetta, per l’esaltazione popolare patriottica, di una guerra, non c’è più di una nottata di bombardamenti per ringraziare le lobby delle armi che ti hanno sostenuto durante la campagna elettorale.

E non importa se poi devi fare i conti con quel che hai detto solo ieri: “la guerra in Siria non è cosa che ci riguarda, è una loro faccenda interna“.

Oggi sarei curiosa di sentire quelli che fino a ieri hanno detto “LUI sta facendo quello che aveva promesso”. Ma davvero?

No perchè, la “credibilità” di qualcuno che già di “NON CREDIBILTA'” era ogni giorno vestito, non è che non conti proprio un cazz***.
Non li vuole a casa sua, ma intanto li bombarda a casa loro… perchè quei bambini, di cui adesso costui si è all’improvviso accorto del loro essere “innocenti”, sono uguali agli stessi che fino a ieri sono morti davanti alla sprezzante indifferenza degli occhi di tutto il mondo.

trump

Non fatevi ingannare, questo non è un attacco di empatia e compassione acuta del nostro biondone: quei bambini, ora, sono la miglior “propaganda” presidenziale che il cielo potesse mandargli in regalo, proprio dallo stesso cielo da cui cadono bombe d’ogni sorta, da anni e anni, sugli stessi figli di un mondo dimenticato da tutti.

Mi sento oggi più sollevata visto che vendetta è stata perpetrata contro un dittatore che uccide bambini innocenti?
No! Mi sento disgustata! Disgustata perchè si sono uccisi due volte quei bambini, una volta con il gas e l’altra con la propaganda!!!

trump

E ora che cosa ci aspetta? E si, perchè dall’altra parte c’è un altro cowboy dal grilletto facile, che parla il russo e che in quanto a megalomania non è assolutamente da meno rispetto al nostro palazzinaro newyorkese.

E poi, un po’ di casino va bene… si distrae la gente dai “cazz* propri”… sia mai che scavando e indagando (come già sta facendo la CIA) spunti fuori, da un armadio pieno zeppo di scheletri, un possibile elemento per metter su un qualsiasi  “…gate” Trumpiano, uno di quelli che non si vedevano da anni, magari dai tempi del Watergate dell’altro storico cowboy dalle vietnamite reminiscenze. Altro che le “email-gatedella Clinton, che a confronto sono caramelline purgative.

E poi, vuoi mettere? Fare il “duro” il giorno in cui incontri il presidente di una delle nazioni più popolate e potenti, economicamente e non, del mondo, come la Cina, paga… eccome se paga mostrare i “presunti” attributi, specie se c’è da fare anche il vendicatore inossidabile contro un altro pazzoide, “nuclear dotato”, che riflette nello specchio la stessa follia… il Trump made in Corea del Nord, Kim Jong-un, anche lui affetto dalla mania di lanciar missili all’improvviso, con la stessa facilità con cui va in bagno la mattina appena sveglio. Ma questo è un altro boccone goloso per gli amici delle fabbriche di armi, non vorremo mica farci sfuggire anche quest’affare?

trump

No, non sono felice che questa notte siano stati lanciati circa 60 missili su una base aerea di un dittatore assassino, non lo sono perchè non mi fido di chi ha spinto quel pulsante stanotte, non mi fido del Sig. Paradosso fatto in carne ed ossa, non vedo in lui nessuna traccia di buon senso, di credibilità, di empatia… non mi fido di chi vuol costruire muri alle frontiere, non mi fido di chi succhia il ventre dell’ingenuo populismo della gente, non mi fido di chi ha nel suo DNA geni che hanno sempre lavorato per i propri interessi… non mi fido di chi fino a ieri diceva che le guerre son sbagliate, chiamando guerrafondai gli avversari, e poi, nemmeno a 3 mesi di mandato presidenziale, lancia una 60/na di missili come se nulla fosse, come se quei missili possano risolvere un problema così incancrenito – proprio da interessi, guerre e bombe – in quel del Medio Oriente.

Ci mancava lui nell’allegra compagnia dei bombaroli, l’ultimo dei Cavalieri della Tavola Rotonda del club “sparate a vista”, in un momento così delicato della nostra storia e così difficile per l’umanità intera. Abbiamo fatto bingo! Il premio? Credetemi, in palio c’è un calice troppo amaro per tutti.

trump

Chissà come dev’essere ricominciare a godere di una ritrovata adrenalina che scorre nelle vene per chi ormai è a corto di forti emozioni, dopo che con i soldi (non sempre suoi, ma delle banche) ne ha fatte tante nella vita, in una esistenza percorsa con patente di potenza e arroganza.
Wow… dev’essere come sballarsi passare da costruire grattacieli a sparare missili per uno come il biondone dal riporto facile.

Ma va bene tutto, va bene anche che faccia l’impavido condottiero, ma giù le mani dai bambini! NO… non usate i BAMBINI come scusa per i vostri giochi sporchi, perchè il modo per “risolvere” le cose ci sarebbe… e quel modo non sono le armi e altre guerre. Il modo sarebbe quello di cominciare ad essere onesti con la propria coscienza prima ancora che con il proprio portafoglio… e tagliare i ponti economici con la gente di “quelle parti” di cui si ha disperato bisogno (energetico… e non solo) e che sotto il naso di tutti allatta il grembo del terrorismo.
Ma questo non succederà mai… e allora, cosa c’è di meglio che bambini innocenti sterminati?

Commento su FMD