Home Musica Tour Gianna Nannini: Prosegue con successo il suo “History European Tour 2017”

Gianna Nannini: Prosegue con successo il suo “History European Tour 2017”

161
0
SHARE
gianna nannini
Voto Utenti
[Total: 2 Average: 3.5]

di Elisa Enrile

È sempre un piacere seguire il tour del nuovo cd di un cantante, ma forse hanno ancora più valore gli eventi che permettono di ripercorre un’intera carriera, di cantare a squarcia gola le canzoni più famose, di emozionarsi con i pezzi che hanno in qualche modo segnato la vita.

È proprio quello che ha deciso di fare una delle più grandi cantanti rock italiane, Gianna Nanni, che da marzo ha intrapreso un tour con una scaletta di 25 canzoni (tra cui Sei nell’anima e Meravigliosa creatura) che ripercorrono il suo percorso da cantante.

gianna nannini

Senz’altro una buona notizia per  i fan, un po’ meno per quelli italiani: il suo HitStory European Tour 2017 non ha in programma tappe nel nostro stivale. Infatti Gianni Nannini è partita il 25 marzo da Losanna e proseguirà fino al 16 giugno passando da Germania, Francia, Belgio, Bulgaria e Romania.

L’idea sembra essere stata apprezzata moltissimo visto che praticamente tutte le date sono già sold out e la gente sembra impaziente di vedere lo show proposto sul palco, grazie anche all’intervento di eccellenti musicisti: alle chitarre Davide Tagliapietra e Thomas Festa, Will Medini alla tastiera, Thomas Lang alla batteria e Alex Klier al basso. Per i cori di esibiscono invece Isabella Casucci e Annastella Camporeale. Il tutto è incorniciato dal sestetto d’archi Red Rock String.

gianna nannini

Insomma uno spettacolo coinvolgente e diverso dal solito, con commistioni di musica classica e rock, con canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana fino ad arrivare ad alcune dell’ultimo album.

Mentre l’artista lavora all’ultimo disco che dovrebbe uscire ad ottobre ha deciso quindi di regalare ai fan questa stupenda esperienza, che servirà a consolidare il loro affetto e a creare nuovi followers.
Un’occasione imperdibile!

Commento su FMD