Home Musica Recensioni Album RECENSIONE di “Spostato di un secondo”, il nuovo inizio per Marco Masini...

RECENSIONE di “Spostato di un secondo”, il nuovo inizio per Marco Masini – Ad Aprile parte il Tour

91
0
SHARE
marco masini
Voto Autore

di Andrea Amendolagine

Supportato dall’omonimo brano presentato al Festival di Sanremo (di cui abbiamo parlato in un precedente articolo) conclusosi ormai da più di un mese, Marco Masini è tornato sul mercato discografico con un nuovo album di zecca dal titolo “Spostato di un secondo” che arriva a 2 anni di distanza dall’antologia ufficiale “Cronologia” e ben 6 anni dal precedente lavoro di inediti “Niente d’importante”.

“Spostato di un secondo”, pubblicato per Sony Music, traccia una tappa importante nella carriera del cantautore fiorentino che, per questa occasione, decide di avvalersi non soltanto del fedele collega Antonio Iammarino ma anche di un team di esperti e variegati autori per vestire il disco di un sound decisamente più moderno e “radio friendly”, come direbbero in gergo gli esperti del settore, curato dallo stesso Masini insieme a Diego Calvetti.

marco masini
Diego Calvetti – Crediti Foto AngeloTrani


Una svolta
, un’opera di ammodernamento, un’operazione giustificata dal contratto con una major che deve ragionare come una major, in qualsiasi modo la si chiami è comunque un atto che bisogna compiere se si vuole entrare e rimanere, più o meno stabilmente, nel circuito che conta; una sorta di compromesso artistico che Masini, artista indipendente dal 2003 al 2013, digerisce bene e riesce a modellare a suo vantaggio per mostrare in chiave moderna, alle nuove generazioni, le sue grandi qualità artistiche supportate dall’importante nome che le accompagnano.

Ecco quindi “Spostato di un secondo”, disco che già nella introspettiva e nostalgica traccia di apertura “Ma quale felicità” (scritta insieme alla famigerata coppia Camba/Coro) mostra la sua vivace anima “elettropop” che colpisce all’istante, sia il fan di vecchia data che il giovane ancora non al corrente dell’esistenza di Masini (strano ma molto probabile).

Proseguendo nell’ascolto delle tracce, ecco che gli acuti e le lunghe note arrabbiate che hanno sempre contraddistinto i brani di Masini, fino alla già citata “Ma quale felicità”, lasciano il posto al nuovo stile interpretativo fatto di molte parole (scritte in varie occasioni insieme a Zibba) che occupano tutta la strofa, in pieno rispetto del moderno “parlato quasi Rap che non è Rap” in cui Masini, da artista navigato, dimostra di trovarsi a suo agio raccontando sensazioni personali, nostalgie, ripensamenti del passato, buoni propositi ma anche disillusione per il futuro, sia nella vita che nell’amore: ecco quindi scorrere il trascinante refrain di “Nel tempo in cui sono tenuto a restare” seguita dalla sanremese “Spostato di un secondo” e la più moderata “Tu non esisti“, forse il brano-manifesto che racchiude in sè qualcosa del vecchio Masini (poco) e tanto del nuovo.

marco masini
Crediti Foto: Calibro 9 – Produzioni Video

L’intelligente e riuscita “Invece di scriverti una canzone” prosegue il nuovo discorso musicale senza interruzioni, e ormai questo Masini inizia a convincere anche il fan sfegatato spiazzato da questo cambio di rotta (come successe nel ’98 con l’album “Scimmie”, ma questa è un’altra storia).

La poco ispirata “La massima espressione d’amore” (sempre Camba/Coro) precede due perle assolute del disco, come “Guardami negli occhi” e “L’altro capo di un filo“, momento in cui Masini si concede una pausa da questa ondata di modernità e torna al suo recentissimo passato, con arrangiamenti più tradizionali e rassicuranti che continueranno a presentarsi graditi nelle successive e pregevoli “La vita comincia” e “Una lettera a chi sarò“, intervallate da un altro brano riempitivo e poco d’impatto come “Qualcosa che cercavi altrove“.

Questo “Spostato di un secondo” termina con la cover di “Signor Tenente” di Giorgio Faletti (eseguita da Masini sempre a Sanremo nella giornata dedicata agli omaggi alle canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana): scelta che non solo sorprende, ma che sorprendentemente trova una sua forte credibilità anche in questo benedetto elettropop che ci si augura possa veicolare meglio il messaggio del brano alle nuove generazioni. E poi Masini, vecchio, moderno, felice o incazzato, che canti brani suoi o di altri… è sempre Masini.

marco masini

Tracklist dell’album:

01 – “Ma quale felicità” (M. Masini/F. Camba/D. Coro)
02 – “Nel tempo in cui sono tenuto a restare” (M. Masini/E. Cecere/Zibba/F. Campedelli)
03 – “Spostato di un secondo” (M. Masini/D. Calvetti/Zibba)
04 – “Tu non esisti” (M. Masini/D. Calvetti/A. Iammarino)
05 – “Invece di scriverti una canzone” (M. Masini/P. Stefanini/D. Calvetti/Zibba)
06 – “La massima espressione d’amore” (M. Masini/F. Camba/D. Coro)
07 – “Guardiamoci negli occhi” (M. Masini/O. Angiuli/E. Cecere/L. Vicini/A. Iammarino)
08 – “All’altro capo di un filo” (M. Masini/A. Iammarino)
09 – “Qualcosa che cercavi altrove” (M. Masini/V. Carboni/F. Morettini/A. Iammarino)
10 – “La vita comincia” (M. Masini/N. Marotta/A, Iammarino)
11 – “Una lettera a chi sarò” (M. Masini/A. Iammarino)
12 – “Signor Tenente” (2017 Cover) (G. Faletti)


marco masini

Nel frattempo Masini si prepara per partire in Tour, Un Secondo Tour 2017, dal 25 Aprile prossimo.

Queste le date, le location e dove acquistare il biglietto:

25 Aprile #CittàDiCastello (PG) #Palasport Biglietti http://bit.ly/2n98k3l
30 Aprile #Montecatini Terme Teatro Verdi  Biglietti http://bit.ly/2mDvr2s
3 Maggio #Ancona #TeatroDelleMuse Biglietti : http://bit.ly/2j7y7bJ
5 Maggio #Roma Auditorium Parco della Musica – Roma Biglietti : http://bit.ly/2n0Kqa1
7 Maggio #Milano Teatro LinearCiak Biglietti : http://bit.ly/2mGKnOg
9 Maggio #Pescara #TeatroMassimo Biglietti : http://bit.ly/2mDyV5c
10 Maggio #Firenze Obihall Teatro Di Firenze Biglietti : http://bit.ly/2nDiJ5y
13 Maggio #Torino Teatro Colosseo Biglietti : http://bit.ly/2nyLT9i
14 Maggio #Pisa #TeatroVerdi Biglietti : http://bit.ly/2mUubtD
16 Maggio #Lecce #TeatroPoliteama Biglietti : http://bit.ly/2meGJir
20 Maggio #Brescia #Palabanco Biglietti : http://bit.ly/2n0Ch5q
25 Maggio #Genova Politeama Genovese Biglietti : http://bit.ly/2nD8azf
27 Maggio #Padova Gran Teatro GEOX Biglietti : http://bit.ly/2nQ77LP

 

marco masini
Marco Masini – Spostato di un secondo


Commento su FMD