Home Cult Music Elton John questa sera, all’Hammer Museum, festeggia i suoi 70 anni –...

Elton John questa sera, all’Hammer Museum, festeggia i suoi 70 anni – Auguri Grande Artista

274
0
SHARE
elton
Crediti del FotoMontaggio Immagini: FareMusic - FMD Copyright ©
Voto Utenti
[Total: 11 Average: 4.4]

di Veronica Ventavoli

The Northwood Hills hotel, un sabato sera del 1962. Comincia qui, in veste di pianista della band The Corvettes, ribattezzata Bluesology l’anno successivo, la carriera di un quindicenne talentuoso dall’altisonante nome di Reginald Kenneth Dwight.

Meno di dieci anni dopo, complice l’incontro con il paroliere Bernie Taupin tramite un annuncio sul settimanale musicale New Musical Express, Reginald ha già sfornato un numero notevole di 45 e 33 giri vendendo qualcosa come nove milioni di dischi con il nome d’arte di Elton John. Ricordiamo che Elton, in tutta la sua carriera ha venduto oltre 400 milioni di dischi.

elton
Bernie Taupin e Elton John

Oggi compie 70 anni, questo artista straordinario e decisamente versatile che ha composto e interpretato veri e propri gioielli pop, alternando innumerevoli ballate struggenti – pensiamo a Candle in the wind, omaggio a Marilyn Monroe contenuto nel doppio album Goodbye Yellow Brick Road (1973), o alla splendida Sacrifice, con cui Sleeping with the past scala le top ten mondiali nel ‘90 – a pezzi irresistibilmente briosi come Crocodile Rock (Don’t Shoot Me I’m Only the Piano Player, 1973) e Don’t Go Breaking My Heart, singolo del giugno ’76 poi incluso in Elton John’s Greatest Hits Vol. II.

elton
Elton John – Crocodile rock

Figlio unico di Stanley Dwight, pilota della Royal Air Force, e della casalinga Sheila E. Harris, “l’uomo dai cento cappelli” nasce a Pinner, nei pressi di Londra, il 25 marzo del 1947; a testimoniarne la precoce passione per la musica le foto in cui bambino sorride seduto al pianoforte, che studia alla Royal Academy of Music fin da quando ha undici anni.

elton

Prima tappa del percorso che fa del ragazzino prodigio inglese il terzo artista di maggior successo delle chart americane dopo Elvis Presley e i Beatles è il concerto d’apertura del suo primo tour americano: sono all’incirca le 22.00 del 25 agosto 1970 quando Elton – fuori dalle scene descritto come un ragazzo “tranquillo e timido” (a dirlo è Neil Diamond, presente alla serata) – in pochi minuti conquista il pubblico del Troubadour club di Los Angeles dando vita a una performance che convince anche i critici più scettici.

elton

In oltre cinquant’anni di carriera, l’artista inglese ha cambiato pelle più volte riuscendo però a mantenere intatta l’inesauribile vena compositiva: Wonderful Crazy Night, il lavoro uscito all’inizio del 2016, è per molti uno dei suoi album migliori.

elton
Elton John – Wonderful Crazy Night – Live

Il bilancio ci sembra positivo anche su altri fronti; lo sguardo intelligentemente ironico ha permesso a Elton di superare con signorilità gli attacchi di una stampa spesso interessata alla natura della sua capigliatura o al suo orientamento sessuale più che alle sue qualità artistiche: “Credo che The Indipendent abbia scritto che sono salito sul palco con uno scoiattolo morto sulla testa, cosa che a ripensarci è molto divertente”, risponde al giornalista di Q-Magazine che nel ’95 lo stuzzica sul tema, “io sono molto contento di averlo fatto ed è solo questo che conta”.

elton
Crediti Foto Larry Busacca/GettyImmages

Proverbiale infine l’interesse filantropico del cantautore, fondatore della Elton John AIDS Foundation (EJAF); proprio quest’ultima ha organizzato un gala di beneficenza per celebrare insieme i 70 anni dell’artista e i 50 della sua collaborazione con Bernie Taupin. All’evento, che avrà luogo stasera all’Hammer Museum, sono attesi molti ospiti fra i quali figura Lady Gaga, amica di Elton e madrina dei suoi due figli.

elton

La vita è un continuo divenire, e io la assecondo” – ha detto Elton John in merito al suo compleanno – “Mi sento felice di usare la mia popolarità per portare attenzione sulle ingiustizie del mondo, e cerco di aiutare dove posso. La mia vita non è mai stata felice come ora”.

E noi, Sir Elton – non senza un po’ di sano egoismo, pensando ai brani che potrai regalarci in futuro –, ti auguriamo che continui ad esserlo ancora a lungo.
AUGURI!

elton
Elton John – Your song

Commento su FMD