Home Società e Cultura L’americano dice all’italiano che chiede di Trump: “Se l’Italia è sopravvissuta a...

L’americano dice all’italiano che chiede di Trump: “Se l’Italia è sopravvissuta a Berlusconi, noi sopravviveremo a Trump”

136
0
SHARE
trump
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

di Silvia Iovine

Entro il confine degli States basta citare un solo nome per scatenare discussioni diametralmente opposte; da una parte l’entusiasmo dei sostenitori e dall’altra l’ira funesta degli oppositori.

Dopo una campagna elettorale vissuta all’insegna della discordia, l’elezione di Trump ha segnato un’inevitabile scissione di pensiero.

Manifestazioni e marce di protesta contro il presidente hanno coinvolto gran parte dell’America.

trump
Molte star di Hollywood si sono schierate apertamente contro di lui e l’89esima edizione degli Academy Awards ha rappresentato l’ennesima occasione per sottolineare l’importanza dell’unione e condannare ogni forma di discriminazione.

Girando tra le strade di Washington e dintorni, molte persone si sono dichiarate disponibili a rilasciare un parere in merito.

Alla domanda “Cosa ne pensi di Trump?”, molti miei interlocutori mi hanno guardata come se stessi parlando di Lord Voldemort, il temuto e innominabile mago oscuro di Harry Potter; sembravano quasi intimarmi con lo sguardo di non pronunciare quel nome con leggerezza.

trump


John
, un medico americano di 30 anni, mi ha risposto parlando del Carnevale… In America il Carnevale è un momento in cui le persone fanno scherzi e non parlano seriamente… nei discorsi del presidente sento parole aggressive prive di contenuto. Il suo intento sembra quello di confondere, aizzare le persone le une contro le altre, dividere piuttosto che unire” poi ha sorriso ed ha aggiunto:Se l’Italia è sopravvissuta a Berlusconi, noi sopravviveremo a Trump, giusto?”.

Un gruppo di sostenitori ha ammesso di apprezzare la sincerità e schiettezza con cui il presidente si rapporta alla popolazione: La stretta sugli immigrati irregolari decisa dall’amministrazione di Trump era necessaria ha affermato Kevin, avvocato newyorkese.

trump

Giorgio, giovane ricercatore italiano, ha accolto la mia domanda scuotendo la testa ed alzando le spalle: Credo che quest’elezione sia il chiaro segno che l’America si è stancata a tal punto da portare avanti un uomo dalle false promesse e dalla retorica semplice. Trump è un lato di noi che tutti sappiamo di avere, magari il lato peggiore, quello di cui nessuno di noi potrebbe mai ammettere l’esistenza, ma c’è. Personalmente mi preoccupa il suo approccio alla scienza e all’ambiente; sta riducendo potere all’ente di protezione dell’ambiente. Ha inoltre un comportamento ambiguo nei confronti delle vaccinazioni, che hanno un’evidenza scientifica troppo lampante per poter essere sottovalutate”.

Dave, americano esperto di statistica, ha affermato: Trump rappresenta quella parte di popolazione cresciuta con il mito della popolarità, ma sotto alla sua apparenza di uomo di successo c’è un enorme vuoto di contenuti. Non dobbiamo lasciarci influenzare dalla paura delle conseguenze, ma dobbiamo essere consapevoli dei rischi”.


trump

In metro, mentre aspettavo la mia fermata, un ragazzo sudamericano si è alzato dal sedile, si è guardato attorno ed ha gridato: “Buona fortuna a voi! Vi aspettano altri quattro anni con Trump. Quattro anni per voi, ma non per me! Io non potrò passarli qui”.

Una giovane studentessa messicana ha risposto alla mia domanda con un sorriso triste: Ormai è stato eletto. È una persona molto aggressiva e ci sono cose che non condivido affatto, ma penso che ognuno di noi abbia diritto ad una seconda chance. Il Sogno Americano che ha attirato da sempre un numero considerevole di emigranti da ogni parte del mondo, sembra oggi molto lontano. Spero che le cose possano cambiare… Spero davvero che il presidente possa rivelarsi migliore di quanto appare, sconfessando i nostri timori”.

Commento su FMD