Home Cult Music All’asta la console con cui i Pink Floyd produssero agli Abbey Studios...

All’asta la console con cui i Pink Floyd produssero agli Abbey Studios “The Dark Side Of The Moon”

281
0
SHARE
console
Crediti La Presse
Voto Utenti
[Total: 3 Average: 5]

di Mela Giannini

Un pezzo storico con cui fu registrata altrettanta musica storica, la consolle del ’72, modello EMI TG12345 MK IV usata negli Abbey Road Studios di Londra, verrà messa all’asta da Bonhams a fine Marzo

Ma cosa rende “preziosa” questa consolle, vi chiederete? Beh, basti pensare che con la stessa, quasi 45 anni fa, fu incita la pietra miliare della musica del XXmo secolo, “The Dark Side Of The Moon”.

consolle
Crediti Foto Mike Ross photographic

Il solo pensiero che grandi menti creative come David Gilmour e Roger Waters ci abbiano messo su le mani per produrre, registrare e mixare suoni così all’avanguardia anche oggi che siamo dotati di tanta tecnologia, fa davvero specie. Pensate che, durante le registrazioni di  “The Dark Side Of The Moon”, il capo tecnico era addirittura Alan Parsons, e il disco epocale prodotto è a tutt’oggi uno degli album rock più venduti di tutti i tempi (40 milioni di dischi venduti).
La lavorazione dell’album durò da Giugno 1972 a Febbraio 1973, e il disco venne pubblicato il 10 Marzo 1973 in America e il 23 Marzo nel Regno Unito.

Per capire l’entità del lavoro che venne fatto durante la produzione di “The Dark Side Of The Moon”, basta guardare il documentario del 2003 (acquistabile in DVD) “Classic Album: Pink Floyd – The Making of The Dark Side Of The Moon”, in cui viene raccontata la genesi di questo capolavoro, e in più casi viene anche ripresa  la console EMI TG12345 MK IV. Quest’ultima è una delle due prodotte, con precisione millimetrica, da geniali ingegneri del suono della EMI a metà anni ’60, ed è sicuramente la più grande console mai costruita, e ancora oggi perfettamente funzionante.

consolle
PINK FLOYD – The Dark Side Of The Moon 2003 Documentary HD

La consolle venne usata dagli inizi degli anni ’70 fino a quasi la metà degli anni ’80 nello Studio 2 degli  Abbey Road Studios, e i Pink Floyd non furono gli unici ad usarla per produrre capolavori. Su quella tastiere ci hanno messo le mani gente come Deep Purple, Syd Barrett, Paul McCartney, George Harrison, Ringo Starr, Kate Bush, The Cure.

Da domenica 19 Marzo, fino alla chiusura dell’asta, la console è stata esposta al pubblico presso il Bonhams Knightsbridge . Il  27 Marzo verrà battuta l’asta al miglior offerente.

Commento su FMD