Home Musica I MISTERI DELLE CLASSIFICHE DELLE RADIO ITALIANE – RTL INSEGNA

I MISTERI DELLE CLASSIFICHE DELLE RADIO ITALIANE – RTL INSEGNA

609
0
SHARE
radio
Crediti del FotoMontaggio Immagini: FareMusic - FMD Copyright ©
Voto Utenti
[Total: 35 Average: 3.3]

di Marco Fioravanti

Ennesima prova del nepotismo delle radio “libere” italiane questa settimana a RTL 102,5. La radio più ascoltata d’Italia (così dicono), ma anche la “meno comprensibile” (o forse no) in quanto a scelta di musica proposta.

Al 1° posto della sua classifica, la Power Hit,  troviamo una dei “master” della radio di padron Suraci, la “solita” Bianca Atzei (neanche a dirlo), con il brano presentato all’ultimo Festival di Sanremo, “Ora esisti solo tu”. Tenendo conto che da ben due settimane non è nella classifica Fimi nemmeno nelle prime 50, e nei brani più trasmessi dalle radio italiane non è nei primi 20 (e anche qui ci sarebbe tanto da dire), e di tutti i brani proposti a Sanremo, Bianca è all’11° posto, non si capisce (si fa per dire) come possa su RTL occupare la 1/ma posizione davanti a nomi come Ligabue, Ed Sheeran, Jamiroquai, Depeche Mode. Avevamo una stella così splendente in Italia, una stella così luminosa da oscurare star internazionali, e gli unici ad accorgersene in questo “allegro” paese sono stati gli amici di RTL? Ma davvero?
Per inciso, questa nostra non ha niente a che fare con le doti canore di Bianca, che voce ne ha e sa pure cantare; il discorso è altro.

radio

Ma andando avanti nella stessa classifica, tanto per non farci mancare niente, al 2° posto indovinate chi ci troviamo? Ma non potevano che essere loro, un altro super Master del network, i Modà, con l’ennesimo brano tratto da un album uscito nel 2016, ed autori della stessa canzone dell’Atzei. Voi vi starete chiedendo: ma che “baraonda” è questa? E che saranno mai, degli “ultrasuoni” a cui è difficile resistere?
Ebbene si… perchè proprio di Baraonda Edizioni si parla, e proprio dell’etichetta discografica delle radio si parla, l’ Ultrasuoni, label nata, a suo tempo, da una joint venture tra Suraci di RTL, Eduardo Montefusco di RDS e Mario Volanti di Radio Italia Solo Musica Italiana (il tutto amministrato dal solo Suraci). E ovviamente l’Atzei e i Modà fanno parte di questa scuderia.

Dove sono finite le radio libere, “ma libere veramente” di cui cantava negli anni ‘70 Eugenio Finardi? Cosa pensa di fare Suraci continuando a propinare i Modà fino alla nausea (che hanno inspiegabilmente un certo seguito); ma ancora di più, qual è l’obiettivo di Suraci spingendo e piazzando in ogni dove la cantante più sponsorizzata d’Italia, Bianca Atzei, anche se di “ritorni” (reali) son ancora ben lontani dal palesarsi (e questo da tempo immemore)?

Non si rende conto Suraci che questo modo di fare ha una ricaduta negativa sulla sua protetta, tanto da arrecarle un danno d’immagine, e non solo?! Non capisce che è diventata ormai peggio della barzelletta dei carabinieri, e che ogni volta che la si vede in TV, tutti ormai sanno che è lì solo perché qualcuno la spinge ad ogni costo? Tra l’altro Bianca, rispetto al Festival di due anni fa, in cui era incredibilmente nei big, quest’anno ha anche cantato bene, senza le stecche a cui ci aveva abituato in passato. Sulla canzone invece dell’edizione 2017, stendiamo un velo pietoso.

RTL ha dalla sua la forza di essere tra le più ascoltate, ma come in altre radio della penisola, spesso sono i DJ a creare l’appeal con il pubblico e non le canzoni proposte. In realtà la funzione della radio dovrebbe essere proprio il contrario, far conoscere agli ascoltatori dei brani di qualità. Ma purtroppo ormai la regola è “musica di bassa qualità e DJ di grido”, spesso provenienti dalla TV. Addio mondo delle radio libere, è ormai sovrano il mondo delle “finte radio della gente”.

Commento su FMD