Home Le pillole di A. Salerno Viaggio nelle canzoni: Buonanotte fiorellino

Viaggio nelle canzoni: Buonanotte fiorellino

361
0
SHARE
buonanotte
Voto Autore
Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4.5]

di Alberto Salerno

Buonanotte fiorellino è contenuta nel primo album di De Gregori, pubblicato dalla RCA Italiana. Per anni si è raccontata una storia, poi smentita dallo stesso artista, che fosse dedicata a una amica morta in un incidente stradale. L’album all’epoca vendette circa 400 Mila copie, che nella triste realtà odierna sembrano cifre stratosferiche, e vendette anche grazie a questa canzone, di cui ci apprestiamo a comprenderne la bellezza del testo.

Buonanotte, buonanotte amore mio
Buonanotte tra il telefono e il cielo
Ti ringrazio per avermi stupito
E per avermi giurato che vero

L’inizio è bello e misterioso. Accattivante la buonanotte “fra il telefono e il cielo” e intrigante quel “per avermi giurato che è vero…“. Cosa sia vero De Gregori non ce lo dice… ma io uso la fantasia e mi piace immaginare che possa essere in arrivo un figlio…

Il granturco nei campi maturo
Ed ho tanto bisogno di te
La coperta gelata e l’estate finita
Buonanotte, questa notte per te

L’immagine folgorante del granturco maturo nei campi, legato al quel “ho tanto bisogno di te” evoca un dolce languore, e poi De Gregori ama giocare con le parole, dicendoci che la “coperta è gelata e l’estate è finita…“.

Buonanotte, buonanotte fiorellino
Buonanotte tra le stelle e la stanza
Per sognarti devo averti vicino
E vicino non ancora abbastanza

L’ultima riga è da premio Oscar… “e vicino non è ancora abbastanza“. Prego notare l’uso delle rime alternate, che è sempre una scelta vincente. Qui arriva anche il titolo.

ora un raggio di sole si è fermato
proprio sopra il mio biglietto scaduto
tra i tuoi fiocchi di neve
e le tue foglie di te
buonanotte questa notte è per tè

Cosa intenda per “biglietto scaduto” io non lo capisco. Ma sono proprio questi intrecci misteriosi una caratteristica di De Gregori quando scrive. E che meraviglia quei fiocchi di neve e le foglie di tè…”

Buonanotte buonanotte monetina
buonanotte tra il mare e la pioggia
la tristezza passerà domattina
e l’anello resterà sulla spiaggia
gli uccellini nel vento
non si fanno mai male
hanno ali più grandi di me
e dall’alba al tramonto sono soli nel sole
buonanotte questa notte è per te

Il gran finale è un susseguirsi di splendide immagini, qui c’è un De Gregori altamente ispirato… tra la monetina, il mare e la pioggia… ma più di tutto colpisce “gli uccellini nel vento non si fanno mai male…

Questo è davvero un testo indimenticabile, che tocca davvero per la sua bellezza.

buonanotte
Buonanotte Fiorellino (Live) – Francesco De Gregori VIDEO

Commento su FMD