Home Le pillole di A. Salerno Caro Lucio

Caro Lucio

1297
0
SHARE
lucio
Voto Utenti
[Total: 7 Average: 4]

di Alberto Salerno

Oggi avresti compiuto 74 anni, che non sono pochi. La prima domanda che mi pongo è quanti capolavori ci siamo persi da quando non ci sei più. A quante idee rivoluzionarie, scritte dal grande Panella, abbiamo rinunciato.

Tu che sei sempre stato un faro nella notte per tutti gli autori-marinai della musica italiana che tendevano a seguire, spesso sbadatamente, la tua luce.

Sei stato il più grande autore di canzoni che l’Italia abbia avuto, irraggiungibile in tutto e per tutto, e non so se mai potrà nascere qualcuno che possa solo sfiorare il tuo talento immenso, ma anche il tuo modo di lavorare, il tuo modo di porti verso i giornalisti che evitavi perché sostenevi che intervistarti non serviva a niente, che era sufficiente ascoltare i tuoi dischi per avere tutte le risposte.

Però non sono triste. Ho ancora tutti i tuoi dischi, i tuoi vinili sono gelosamente custoditi nel mio studio, e guai a chi li tocca, non hanno neppure il permesso di spolverarli, perché ci penso io.
Ciao

Commento su FMD