Home Musica Recensioni Album ED SHEERAN: “÷ (DIVIDE)” TRA MATURITÀ E SPERIMENTAZIONE

ED SHEERAN: “÷ (DIVIDE)” TRA MATURITÀ E SPERIMENTAZIONE

320
0
SHARE
ed
Crediti FotoMontaggio Immagini: FareMusic - FMD Copyright ©
Voto Autore

di Lorenzo Cappiello

Prendersi una pausa e dedicarsi completamente alla stesura di un album, oltre ad essere rischioso, è, senz’alcun dubbio, una scelta coraggiosa. In un mondo discografico dove conta far parlare di sé e rimanere sempre sulla cresta dell’onda, anche grazie alla pubblicazione compulsiva di album e di inediti, Ed Sheeran (di cui abbiamo parlato in un precedente articolo) ha deciso di rischiare e di aspettare tre lunghi anni prima di tornare sulle scene musicali internazionali.

Così con il suo album “÷ (divide)”, uscito oggi in tutto il Mondo, il cantautore britannico ha deciso di concludere un percorso cominciato nell’ormai lontano 2011 con “+” e proseguito tre anni dopo con l’arrivo di “x”. Il tutto riuscendo a portare a casa, anche grazie alla sua immancabile chitarra acustica, un disco più maturo e più moderno, capace di spaziare dal blues (“Dive”) al pop (“How would you feel”), dal rap alle ballate d’amore (“Perfect”).

ed

Sì, perché, se nei primi due singoli – “Shape of you” e “Castle on the hill” – Ed Sheeran ha puntato sulla spensieratezza e sulla possibilità di creare attraverso la musica elettronica due brani profondi, con “Eraser” – canzone autobiografica in cui racconta la sua evoluzione da ragazzo cresciuto tra mille frustrazioni a uomo realizzato sotto ogni punto di vista – e con “New man”, l’artista ha deciso di sperimentare una volta per tutte e di virare – per pochi secondi – al rap, puro e diretto.

Non solo: anche con “Galway girl” e con “Nancy Mulligan” – canzone che racconta la storia d’amore tra un certo William Sheeran e una donna, Nancy Mulligan – il cantautore britannico ha voluto continuare il suo percorso di sperimentazione.

ed

In questi due brani, Ed Sheeran ha infatti omaggiato le sue origini e si è voluto ispirare, modernizzando gli antichi suoni della celebre danza irlandese, alle “giga” (ndr, le “giga” sono delle danze antiche dall’andamento veloce, popolari nel XVII e nel XVIII secolo).

Insomma, che dire: l’ultimo disco di Ed Sheeran non è la semplice conclusione di un percorso cominciato sei anni fa, ma è un album  maturo e moderno, capace di “produrre” sedici canzoni potentissime e di regalare, fin dalle prime note, grandi emozioni. Un disco suonato magistralmente che conferma, nonostante la sua giovane età, l’incredibile talento di Ed. Non solo nella scrittura, ma anche nella produzione musicale.

ed

Tracklist

  • ”Eraser”
  • “Castle on the hill”
  • “Dive”
  • “Shape of you”
  • “Perfect”
  • “Galway girl”
  • “Happier”
  • “Hearts don’t break around here”
  • “New man”
  • “What do I know?”
  • “How would you feel (Pean)”
  • “Supermarket flowers”
ed
Ed Sheeran – Castle On The Hill [Official Video]

Commento su FMD