Home Musica Una Björk digitale con il progetto “Day For Night”, che unirà il...

Una Björk digitale con il progetto “Day For Night”, che unirà il suono all’arte visiva e a istallazioni di luci

387
0
SHARE
Voto Autore
di Adrien Viglierchio

Björk ha dato i natali ad un progetto ambizioso dal titolo Day for Night, e il prossimo 17 e 18 Dicembre a Houston in Texas, si uniranno i maggiori musicisti eclettici del mondo che metteranno in evidenza le loro personalissime installazioni immerse nell’arte visiva e nel suono che incontra la luce in modo intersecato e futuristico.

Day for Night – il giorno per la notte, – trasforma la produzione di musica in diretta, introducendo nuove esperienze sensitive e sensoriali durante la visita del pubblico presso un museo cognitivo e propriocettivo.

Tra gli artisti presenti vogliamo focalizzarci maggiormente su di lei, Björk Guðmundsdóttir – dal cognome impronunciabile ma dal nome famosissimo in tutto il pianeta e probabilmente anche su altri pianeti, anche sul dodicesimo e oltre – regina incontrastata dell’alternative rock, jazz, elettronica, musica classica, trip hop, musica sperimentale e d’avanguardia, e il tutto unito ai suoi particolari abbigliamenti di scena, alle sue originali e discusse clip musicali e soprattutto alla sua indiscutibile personalità.


Ebbene, proprio lei porterà lo spettatore in uno dei suoi Universi Paralleli, ovvero in una mostra coinvolgente e interattiva, fatta di opere digitali e video di realtà amplificate, tutto frutto di particolari collaborazioni tra i migliori artisti visivi in circolazione e programmatori provenienti da tutto il mondo.

Björk costantemente e coerentemente sfida lo status quo, spingendo oltre i limiti e i confini quello che costituisce il mondo musicale, il mondo dell’arte e della tecnologia. La sua mostra, che come già detto si intitola Day for Night, invita i visitatori ad entrare in contatto con il suo lavoro attraverso la più recente tecnologia di realtà virtuale, in gergo tecnico VR.
L’artista è convinta che, offrendo una esperienza privata e teatrale ad ogni visitatore, attraverso il VR potrà offrire un modo unico per connettersi con loro.

L’esibizione comprende la proiezione di “Black Lake” (Lago Nero), una coinvolgente e rivoluzionaria pellicola della stessa Björk commissionatale dal Museum of Modern Art di New York. Il Film, che è stato girato nei bellissimi ed evocativi altopiani d’Islanda, porta la firma di un regista di Los Angeles, Andrew Thomas Huang.

Lo stesso regista ha anche collaborato con Björk su “Stonemilker” sempre in VR, un progetto che, durante il percorso sensoriale della mostra, trasporta lo spettatore all’interno di una performance privata del primo brano tratto dall’acclamato album “VULNICURA”. Girato in remoto su una spiaggia spazzata dal vento, sempre in Islanda, il tutto è visualizzabile in piena VR, a 360 gradi e tridimensionalmente, come se si stesse davvero su quella spiaggia.


In “Mouthmantra” (Mantra della Bocca), anch’esso in VR, Björk ha lavorato invece con il regista Jesse Kanda, che ha catturato filmati intensissimi proprio dall’interno della bocca dell’artista mentre canta la title track. Spettacolare. Quello a cui si assiste è uno spettacolo che vede denti e lingua in torsione e in movimenti in grado di assumere ogni volta una vita propria.

E in ultimo c’è  “Notget”, anche qui in VR, questa volta diretto invece da Warren Du Preez e Nick Thornton Jones. In questo frangente Björk si presenta come una gigantesca falena digitale che muta e si trasforma in altre maschere, tutte meravigliose, create dall’artista James Merry.

Oltre a tutte queste straordinarie installazioni, l’artista islandese si esibirà in un suo famoso dj set, a partire dal Venerdì sera, durante l’anteprima e nei giorni successivi dell’evento.


Artisti presenti per la parte SOUND:

APHEX TWIN, ODESZA, TRAVIS SCOTT, KASKADE, BJÖRK (DIGITAL SETS), RUN THE JEWELS, NICK MURPHY (CHET FAKER), BANKS, BUTTHOLE SURFERS, BLOOD ORANGE, LITTLE DRAGON, THE JESUS AND MARY CHAIN, SQUAREPUSHER, BLONDE REDHEAD, THUNDERCAT, KAMASI WASHINGTON, RZA FEAT. STONE MECCA, UNKNOWN MORTAL ORCHESTRA, JOHN CARPENTER, WASHED OUT, ARIEL PINK, LIGHTNING BOLT, ARCA, DJ WINDOWS 98, ONEOHTRIX POINT NEVER, LIARS, LOWER DENS, S U R V I V E, MATMOS, CLAMS CASINO, MYKKI BLANCO, MARCEL KHALIFE, CHELSEA WOLFE, UNCLE ACID & THE DEADBEATS, WELCOME TO HOUSTON, SG LEWIS, SOPHIE, TOBACCO, NOTHING, SOULECTION, MARY LATTIMORE AND JEFF ZEIGLER, FAT TONY, JOCK CLUB, WILD MOCCASINS, BUOYANT SPIRIT, VACATION EYES, LIMB, HEVIN, -US., JERK, MNYNMS, MARAMURESH, PFAFF, SPLENDID EMBLEM, KULT DIZNEY, DIVISION, NIGHT DRIVE, JOSH DUPONT, FROM BEYOND and FUTURELIX

Artisti presenti per la parte LIGHT:

UNITED VISUAL ARTISTS (UVA), BJÖRK DIGITAL, GOLAN LEVIN, NONOTAK, SHOPLIFTER, TUNDRA, ROBERT SEIDEL, DAMIEN ECHOLS, AV&C + HOUZÉ, MICHAEL FULLMAN OF VT PRO DESIGN, EZRA MILLER, JESSE KANDA, ALEX CZETWERTYNSKI and HERMAN KOLGEN

Commento su FMD