Home Rubriche Rubrica Cinema LA MAGNIFICENZA DEL DOCTOR STRANGE – Storia di un successo annunciato

LA MAGNIFICENZA DEL DOCTOR STRANGE – Storia di un successo annunciato

344
0
SHARE
Voto Autore

di Misses Diaphane

Doctor Strange eroe dei fumetti creato dala penna di Steve Ditko pubblicato nel 1963, debutta nel migliore dei modi, incassando 2 milioni e 400 mila euro nel primo weekand d’uscita.

La storia di Stephen Strange, interpretato da Benedict Cumberbatch, noto per la sua versione moderna di Sherlock Holmes, è un affermato e famoso neurochirurgo, egoista ed arrogante come pochi, abituato ad essere il migliore e sentirsi tale, in seguito ad un incidente stradale subirà un danno neurologico alle mani.

benedict_cumberbatch_as_doctor_strange

In quelle condizioni non potrà più operare, lotterà per essere di nuovo quel che era, metterà in discussione tutto, compreso gli affetti,ma alla fine si dovrà arrendere, sforzandosi di accettare un mondo nuovo che per lui risulterà essere qualcosa di assolutamente fuori dall’ordinario.

Solo il viaggio in Nepal potrà ridare fiducia al dottore che dovrà mettere da parte l’ego ed imparare i segreti di un mondo nascosto fatto di misticismo e dimensioni parallele, acquisendo tecniche e manipolazioni metafisiche, degne di un supereroe pronto a proteggere l’universo.

Doctor Strange non risulta essere un cinecomic convenzionale e lo si può intuire sin dai primi frame dove il malvagio stregone Kaecilius, spalleggiato dai suoi zeloti farà irruzione nel complesso di Kamar-Taj, uccideranno il bibliotecario del luogo, custode di libri antichi e misteriosi.
Nonostante lo scontro con L’Antico, interpretato da Tilda Swinton, riusciranno comunque a rubare alcune pagine del libro proibito dell’ Uno stregone immortale.

Un piano sequenza digitale elaborato con tecnologia 3D, colmo di contrapposizioni visive, parallelismi murari e terreni basculanti.
Scene da mozzare il fiato per la bellezza e la complessità coreografica in continuo mutamento e costante trasformazione.
Scenografie degne della miglior produzione oltreoceano, come possiamo vedere nella scena della prima esperienza di Stephen Strange nella dimensione astrale.

L’esatto momento in cui per la prima volta il suo corpo fisico viene separato dalla sua anima, ci si rende conto di cosa il cinema può dare in termini di realizzazione grafica: un invasione di colori e texture psicheliche anni 70, immagini deliranti che riportano alla mente un surrealismo post-moderno degno della miglior metonimia celebrale da dipendenza di droghe.

 

15310491_1621562324535871_1072820723_n-png
PER VISUALIZZARE IL VIDEO CLICCARE SULL’IMMAGINE Trailer Italiano

 

Il pubblico Marvel è abituato a super-scontri di eroi virtuali, ma in questo caso non ci si annoierà di certo delle lotte interdimensionali combattute con armi e scudi magici. Insomma se da questo nuovo film abbiamo riposto aspettative alte, sicuramente verranno ripagate, perché se è vero che già dai trailer si può intuire la magnificenza degli effetti speciali, grazie anche alla regia di Scott Derrickison si denota come siano stati utilizzati alla massimo, nonostante la narrazione semplice, schematica ed in parte prevedibile che non regala troppi scossoni emozionali. Come di consueto, Stan Lee appare anche in questa pellicola, come faceva Hitchcock nei suoi film, ma senza dirvi dove vi consigliamo solo, di non andare via, perchè dopo i titoli di coda troverete una piccola tuonante sorpresa.

Scheda

Titolo Doctor Strange
Anno 2016
Produzione Marvel Studios
Distribuzione Walt Disney Studios Motion Pictures
Durata 115 minuti
Regia Scott Derrickson
Sceneggiatura Scott Derrickson e C. Robert Cargill
Colonna sonora Michael Giacchino
Voto 7

 

Commento su FMD